SEO
Jul 28, 2017
BY GIANLUCA FIORELLI

Gli ultimi trend del Local SEO

Home > SEO > Gli ultimi trend del Local SEO
Quasi il 95% delle ricerche online vengono effettuate su Google. Per comparire tra i primi risultati, ottenendo maggiore visibilità e raggiungendo più utenti e potenziali clienti, devi definire con precisione le tue metriche. Ecco quali sono le ultime tendenze sulla geolocalizzazione e quali fattori bisogna tenere a mente quando definisci la tua strategia di Local SEO.

Sempre più aziende utilizzano la geolocalizzazione, una tecnica di marketing online che permette di ottenere un buon posizionamento sui motori di ricerca e raggiungere potenziali clienti in modo semplice, veloce e, soprattutto, personalizzato. La geolocalizzazione permette anche di offrire contenuti di interesse per gli utenti in base al luogo in cui si trovano.


(Immagine: IEBS)

 

Nel mondo del SEO, il local SEO occupa un posto sempre più importante. Lindsay Wassel, CEO e Digital Marketing Consultant di Keyphraseology, in un’intervista a We Are Marketing ha sottolineato che “la cosa più importante è conoscere i dati esatti inclusi in questo tipo di ricerche. Ci sono tantissime informazioni su Internet e ottime presentazioni su YouTube che possono aiutare a rimanere aggiornati sugli ultimi trend del Local SEO”.
Keyphraseology è specializzata in servizi di geolocalizzazione per migliorare il posizionamento sui motori di ricerca. Esamina il sito del cliente per verificare la sua conformità alle best practices di Local SEO e l’accuratezza con 10 o più fonti di informazione locale (come Google+). I risultati di questo audit sono la base da cui partire per correggere e ottimizzare il sito del cliente.

Anche quando si gestisce una company page di Facebook, spiega Lindsay Wassel, è necessario monitorare e interagire con i dati: “Non puoi creare una app e aspettarti che funzioni da sola. Se qualcuno va a cena in un ristorante che ha una company page, potrebbe essere una buona tecnica inviargli un’email in cui si chiede come è stata la sua esperienza e se raccomanderebbe il ristorante a un amico”.

 

 

Moz - una tra le principali aziende di SEO Consulting - ha realizzato uno studio, 2017 Local Search Ranking Factors, che definisce quali sono gli ultimi trend in fatto di geolocalizzazione e i fattori più importanti nel Local SEO su cui puntare per apparire nelle prime posizioni del ranking di Google.

 

1. Google My Business

Una delle migliori tool per la localizzazione SEO è Google My Business, che permette ai clienti di trovare la tua attività in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo. Puoi aggiungere foto dei tuoi prodotti e del tuo locale, gli orari di apertura e le informazioni di contatto. Inoltre, per attrarre potenziali clienti è possibile inserire le recensioni e i punteggi degli utenti.
Se il tuo business ha più di una sede è necessario creare un account Google My Business per ciascuna di esse.

Sempre secondo lo studio di Moz, “le aziende con una scheda della loro attività ben strutturata ottengono percentuali più alte nelle ricerche locali. Investire in una strategia di Local Search può portare moltissimi benefici”.

 

2. Links

I link sono un altro fattore chiave per differenziarti nella geolocalizzazione. Assicurati di includere nelle keyword il nome della città in cui si trova il tuo business.

Nell’indagine di Moz si osserva che “Google continua a fare affidamento sui link come parametro principale per stabilire l’autorità e l’importanza di un’attività. I professionisti della Local Search che investono tempo e risorse per assicurare link di qualità ai loro clienti sono ricompensati nel ranking”.

Majestic SEO è una delle migliori tool per posizionare i tuoi link. Tra le metriche di questo strumento spiccano AC Rank, Trust Flow and Citation Flow.

 

3. Website

Per aumentare la visibilità della tua azienda, oltre a utilizzare le keyword relative al settore del tuo business, puoi incorporare nel tuo sito una mappa Google Maps della città in cui si trova la tua azienda.

Usa sempre lo stesso NAP (name, address, phone, ovvero nome, indirizzo e numero di telefono): se vuoi che Google dia rilevanza al tuo business, devi avere un nome, un indirizzo fisico e un numero di telefono (prefisso incluso). Questa mappa deve includere anche la tua business page di Google+.

 

4. Menzioni

Le menzioni - i riferimenti alla tua azienda contenuti in altri siti web, ad esempio l’inserimento di un link che rimanda al tuo website o una semplice richiamo al nome della tua attività  - sono importanti per migliorare il tuo posizionamento nella geolocalizzazione.
 

L’algoritmo di Google dà molta rilevanza alle recensioni con un buon punteggio (4 o 5 stelle).

 


(Immagine: Moz)


“Oltre il 60% delle ricerche avviene da mobile, che è dotato di strumenti di geolocalizzazione: quindi, tutte queste ricerche sono geolocalizzate. In poche parole, Google è diventato local” sostiene Iñaki Tovar, CEO di Webpositer, specializzato in strategie SEO e di conversione.

 

Conclusioni

Investire nel local SEO ti aiuterà a posizionarti tra i primi risultati di ricerca di Google e a distinguerti dai tuoi competitor. Studia approfonditamente ciò che stanno facendo le aziende del tuo settore e applica le metriche migliori, come quelle di cui ti ho parlato in questo post. Sicuramente otterrai ottimi risultati!

views
385
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
SEO

Jul 14, 2017

By Cristina Juan

I benefici della geolocalizzazione per la tua azienda

SEO

Nov 10, 2016

By Martina Colucci

Le caratteristiche di una pagina web ottimizzata SEO

View all
Back to top