Mar 23, 2016
BY ANNA GIAMPAOLO

Il reporting aziendale nell’era del digital

Home > Il reporting aziendale nell’era del digital
Siamo da tempo arrivati a un punto di non ritorno. In piena era digitale, ogni azienda che voglia incrementare le vendite ha un’unica strada da percorrere: digitalizzare organizzazione interna, processi e, soprattutto, mentalità.

Le aziende che mostrano una consapevole “destrezza digitale”, ovvero che hanno saputo adattare rapidamente la propria struttura organizzativa al digital, sarebbero solo 7 su 100: è questa la conclusione cui giunge il report "Organizing for Digital: Why Digital Dexterity Matters" di Capgemini Consulting, società del gruppo Capgemini specializzata nella consulenza aziendale strategica, condotto con il Mit Center for Digital Business. Il report sottolinea come le aziende digitalizzate abbiano il doppio di probabilità di successo, in termini di crescita e redditività, rispetto a competitor di settore che non hanno ancora fatto il “grande passo”.

 

Quali sono le caratteristiche di un’azienda “full digital”? Uno degli aspetti più rilevanti è la capacità di essersi evoluti grazie a un sistematico processo decisionale basato sui dati, per migliorare l’organizzazione e sfruttare a proprio vantaggio le infinite opportunità che il mondo digital è in grado di offrire.

 

In questo contesto, appare evidente l’importanza di un sistema di reporting aziendale chiaro, immediato e, soprattutto, in grado di analizzare e fornire dati specifici sull’attività online dell’azienda. Disporre di indicatori attendibili è fondamentale per poter elaborare un’efficiente gestione aziendale.

 

Quali sono, quindi, i parametri essenziali da prendere in esame in un sistema di reporting, se un’azienda desidera completare il proprio processo di digitalizzazione?

 

Il reporting aziendale deve necessariamente tenere conto delle statistiche e dei risultati che derivano dall’attività online dell’azienda

Conoscere con precisione da dove arriva il traffico di utenti che giunge al sito dell’azienda è di primaria importanza per comprendere le dinamiche di acquisto o di contatto. Uno dei tool più attendibili per questo scopo è Google Analytics, che si occupa di monitorare gli accessi in rete. Tramite Google Anlytics possiamo scoprire se gli utenti sono arrivati al nostro sito in modo diretto (hanno digitato direttamente il nome), attraverso altri siti (i referral), da organico (hanno cioè digitato sul motore di ricerca delle parole chiave e il nostro sito e apparso nei risultati) o tramite Social Network.

analisi

La conoscenza di questo parametro ci permette di elaborare una strategia aziendale efficace, finalizzata all’ottenimento di risultati concreti.

 

Il reporting aziendale deve servirsi di tools digitali per il calcolo del ROI

Il ROI è un parametro fondamentale per conoscere lo stato di salute di un’impresa e, di conseguenza, per elaborare una pianificazione aziendale ottimale. Oggi, esistono strumenti digitali che permettono di calcolare il ROI in modo facile ed immediato. Due di questi software sono Hubspot e Salesforce, in grado di fornire informazioni specifiche sull’andamento delle tue campagne online. È possibile analizzare la performance di numerosi elementi, dalle landing page alle email, fino ad arrivare alle keywords.

 

Non ci sono più scuse: se la tua azienda non è ancora entrata nell’era digitale preparati a una rivoluzione, che inizia proprio da un sistema di reportistica aziendale attento ad ogni dato proveniente dal web.

 

Noi possiamo aiutarti: se desideri affidarti a un’agenzia specializzata in web analytics, contatta WAM. Sapremo analizzare ogni dato in modo ottimale, al fine di misurare e incrementare il rendimento della tua campagna.  

views
664
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

No grazie. La mia casella email va bene così.
Back to top