Sviluppo web
May 08, 2018
BY VALENTINA DE GRANDIS

Le 3 regole chiave per un web design di successo nel 2018

Home > Web development > Le 3 regole chiave per un web design di successo nel 2018
Vuoi costruire un nuovo sito web o rinnovare quello che già hai perché sai che è un asset strategico per la tua azienda? Corretto: oggi un sito ben fatto è uno dei migliori strumenti per entrare in contatto con la tua audience. Ma per funzionare davvero, per essere efficace, devi costruirlo con attenzione. Hai sentito parlare di web design? Facendo ricerche online avrai trovato acronimi, sigle e difficili tecnicismi. Ecco una guida sintetica con i consigli utili per non perderti.

Gli utenti internet nel mondo sono circa 4 miliardi, pari al 53% del totale della popolazione. Dai dati Audiweb di febbraio, risulta che in Italia 22,7 milioni di persone si siano connesse a internet ogni giorno e, di queste, 13 milioni lo ha fatto solo da mobile (Fonte: Web Marketing Manager). Bastano questi dati per capire l’importanza non solo di avere un sito web, ma che questo sia funzionale, veloce e fruibile da smartphone. Ecco cosa significa web design: vuol dire, sì, progettare siti, ma soprattutto vuol dire farlo pensando alle persone.
 

Un sito web deve portare valore agli utenti, proprio quando stanno facendo ricerca, deve saper comunicare con loro per offrire la risposta che stanno cercando nei tempi e nei modi desiderati.
 

Navigando online e cercando la parola web design ci si imbatte in una serie di acronimi, sigle e tecnicismi che possono confondere. Questo perché per progettare un sito di ampio respiro, necessario in un mercato sempre più sfaccettato come quello di oggi, servono diverse professionalità. Non puoi pensare di affidare la progettazione e la realizzazione del tuo sito a una sola persona.
 

Il web design necessita, tra le tante figure, di:
 

  • un esperto UX (User Experience Designer) che lavora per migliorare usabilità intuitività e interazione di una pagina web e quindi per accrescere la soddisfazione dell’utente. La User Experience comprende tutti gli aspetti dell’interazione tra l’utente finale e il brand;
  • un UI designer (User Interface design) che si occupa invece dell’interfaccia grafica delle pagine di un sito e quindi di tutti gli aspetti visivi come per esempio font, schema, colori e struttura;
  • sviluppatori backend il cui lavoro principale è la programmazione su server e database;
  • un esperto di SEO che indichi come rafforzare la visibilità del tuo sito, affinché venga indicizzato e posizionato tra i primi risultati nei motori di ricerca. Il SEO, a volte sottovalutato nella fase di costruzione di un sito, è invece strategico dato il livello di penetrazione di Google tra gli utenti internet (pari al 90%). Un sito bello, ma non ben indicizzato da Google è un investimento sprecato.

A queste figure specializzate nel web design se ne devono aggiungere altre con competenze diverse. Per esempio non puoi pensare di creare un sito senza rivolgerti a un copywriter, sia per evitare brutti (e banali) errori di ortografia sia per comunicare con il giusto tono.
 

Fare web design, dunque, è un lavoro complesso che richiede conoscenze multi-settoriale, un modo di pensare e una strategia integrati e un team di lavoro competente, allineato e completo.

Ma come si fa? Da dove partire?
 

Ecco, tre aspetti da tenere sempre a mente per migliorare le prestazioni del tuo sito web:
 

1. User centered

Foto: Buyer Persona Institute

Ogni sito web deve essere costruito partendo dalle persone. Gli utenti cercano risposte e vogliono essere aiutati a fare chiarezza. Bisogna quindi partire dalle loro esigenze e dai loro desideri per la progettazione di siti internet. È qui che entrano in campo i Buyer Persona, profili molto approfonditi di persone che stanno considerando di comprare un tuo servizio o un tuo prodotto. Avere Buyer Persona efficaci si può paragonare ad avere una buona esperienza di shopping offline, in cui non vaghiamo avanti e indietro in un negozio, ma sappiamo esattamente dove andare per trovare quello che stiamo cercando. Ricordati che non tutte le persone, però, hanno le stesse domande, perciò è necessario costruire più di un Buyer Persona per rispondere ai bisogni di tutta la tua audience.

 

2. Mobile Friendly

Foto: Pexels


Avere un sito funzionale e responsive è fondamentale, ma è anche importante che sia ottimizzato per mobile.


A marzo Google ha avviato il processo di implementazione dell’indicizzazione mobile-first. Se fino ad ora Google ha analizzato solo le versioni desktop dei siti internet per indicizzarli tra le sue pagine, ora invece vengono prese in considerazione le versioni mobile per prime. Questo perché sempre più persone usano internet dal proprio smartphone, tanto che in alcuni settori la navigazione da mobile rappresenta oggi più dell’80% del totale.
 

Pensare mobile-first significa invertire il modo tradizionale di agire, pensando e costruendo prima la versione mobile di un sito, per poi passare a quella desktop. Ma ciò non significa necessariamente ridurre drasticamente i contenuti per farli stare nello schermo di uno smartphone, perché rischieresti la possibilità di non essere trovato su Google, ma certamente richiede uno sforzo per concentrarsi sull’essenziale.
 

3. Pagespeed

Foto: Semrush.com

 

Viviamo nell’epoca dell’immediatezza, in cui a una domanda deve corrispondere una risposta. Non siamo più in grado di aspettare e quindi la velocità di caricamento di una pagina fa la differenza.


Per questo il web design deve essere pensato per essere facile, fruibile, intuitivo e veloce a caricarsi, altrimenti l’utente abbandonerà il nostro sito dopo poco tempo. Infatti il 40% degli utenti abbandona una pagina che impiega più di 3 secondi a caricarsi! Ma è anche Google a penalizzare la lentezza: la velocità delle pagine web è infatti un segnale di posizionamento.
Ottimizzando un sito web lento sono diversi gli effetti che si possono ottenere: più pagine viste dagli utenti, più download, maggiori vendite (per siti di e-commerce).

Queste sono solo alcune, ma fondamentali indicazioni da seguire per un
buon web design. Dare importanza all’utente, alla velocità e al ruolo primario del mobile, vuol dire avere la certezza di costruire un sito web di successo.

views
444
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
Sviluppo web

Apr 10, 2018

By Encarna Abellán

5 linee guida per costruire un sito B2B efficiente

Sviluppo web

Aug 02, 2016

By Marco Cabboi

Symfony, la piattaforma giusta per lo realizzazione del tuo sito web

View all
Back to top