Content Marketing
Apr 26, 2017
BY SOFIA MARELLI

Turismo esperienziale: lo storytelling nel settore turistico

Home > Turismo esperienziale: lo storytelling nel settore turistico
Il turismo è associato alle esperienze. Il pubblico è costantemente alla ricerca di storie autentiche, vere e memorabili, che possano suscitare una reazione emotiva. Sono proprio questi gli elementi su cui fa perno lo storytelling turistico: una narrazione condivisa in cui l’elemento umano è protagonista assoluto della storia.

A tutti piacciono le storie. Una bella storia coinvolge, emoziona, fa stare bene.

Il mondo del marketing ha capito da tempo la forza straordinaria dello storytelling, del raccontare storie, e se ne è appropriato per comunicare in modo efficace con il pubblico dei consumatori. È così che è nato il business storytelling: un tipo di comunicazione che applica al marketing le modalità proprie della narrativa classica e dell’entertainment.

turismo esperienziale

Secondo Peter Guber, autore di Tell to Win, le caratteristiche principali dello storytelling sono:

  • “The challenge”, la sfida: una storia attrae l’attenzione di chi legge con una domanda, una sfida che possa generare curiosità.

  • “The struggle”, la lotta: la storia offre un’esperienza emotiva nel momento in cui il protagonista affronta ostacoli e, gradualmente, supera la sfida.

  • “The resolution”, la risoluzione: quando la storia sta per terminare dovrebbero esserci dei twist, dei colpi di scena per mantenere alta l’attenzione.

L’abilità del marketer consiste nell’utilizzare queste tecniche narrative per raccontare la storia di un’azienda, la sua reason why, i suoi obiettivi. Il fine ultimo dello storytelling è quello di creare una connessione tra il business di riferimento e i propri clienti, rompendo la monotonia della comunicazione aziendale tradizionale e trasmettendo in modo empatico un messaggio, attraverso la trasmissione di emozioni forti.

Proprio per queste caratteristiche, lo storytelling si applica perfettamente al settore del turismo.

Negli ultimi anni si è parlato spesso di turismo esperienziale: un nuovo modo di intendere la destinazione del viaggio, secondo cui il turista vuole vivere “come la gente del posto”, facendo esperienze autentiche e vere.

Le campagne di marketing turistico che hanno ottenuto più successo non si sono semplicemente limitate a promuovere un’esperienza, ma hanno creato attorno a essa una storia in cui il consumatore poteva facilmente identificarsi e farne parte: hanno usato lo storytelling per far sentire il viaggiatore come un personaggio importante del racconto.

Le principali tecniche di storytelling applicate al mondo del turismo sono:

  • la storia narrata in prima persona da chi ospita: le piccole strutture turistiche a carattere familiare spesso ricorrono a uno storytelling che valorizza le loro origini, le loro tradizioni, i loro ricordi. In questo modo, il pubblico riesce a connettersi con le ragioni della loro nascita e di come si sono sviluppate nel tempo;
  • la storia ambientata nei luoghi in cui si ospita: dagli episodi storici alle leggende, dai film ai romanzi, fino ad arrivare alle canzoni: sottolineare il legame tra il luogo in cui sorge l’albergo e altri media stimola la fantasia e suscita la voglia di vedere dal vivo quegli itinerari;
  • la storia narrata in prima persona dal turista: la narrazione non avviene solamente da parte di chi ospita, ma anche da parte di chi viene ospitato: attraverso i social media e i forum, i turisti raccontano la loro esperienza. Il compito di chi ospita deve essere quello di favorire questa narrazione: le location “instagrammabili”, che sembrano fatte apposta per essere immortalate dallo smartphone e condivise su Instagram, un servizio di accoglienza particolarmente caloroso e gentile possono aiutare a ottenere riscontri favorevoli sul web, facendo in modo che il “racconto collettivo” dei turisti riguardo alla struttura sia positivo.

Storyelling di successo per il settore turistico: il caso di Airbnb

Airbnb, il portale online che mette in contatto persone che sono alla ricerca di un alloggio per brevi periodi con persone che mettono a disposizione una camera da affittare, ha adottato uno storytelling interamente concentrato sulle persone, sia sui proprietari che condividono la loro casa che viaggiatori che si recano in questi alloggi, interpretando alla perfezione le esigenze del turismo esperienziale.

Connettersi con altre persone è importante, e Airbnb è in grado di fare in modo che ciò avvenga: è questo il cuore della narrativa del brand. È una prospettiva molto umana, in grado di creare un forte legame emotivo con il pubblico.

Per sottolineare l’importanza delle persone nella comunicazione del brand, su Airbnb.com è stata creata una sezione, Stories, che contiene le biografie di alcuni utenti di Airbnb.

Airbnb Stories

E non è tutto. Airbnb propone un magazine, Pinapple, nato con l’obiettivo di raccogliere le esperienze e le testimonianze degli utenti Airbnb per fornire al lettore una prospettiva di come le persone vivono la città e di come creano connessioni.

Pineapple

Ancora una volta, vengono messe in primo piano le persone, protagoniste indiscusse del racconto di Airbnb. La condivisione di storie è il perno su cui si costruisce la comunicazione tra persone, e il brand sfrutta questa tendenza a proprio vantaggio.

Ma non è una mera operazione di marketing: dalla cura con cui queste storie vengono raccontate si percepisce un genuino interesse per la community, interesse che viene apprezzato dagli utenti e che rende la narrazione di Airbnb ancora più coinvolgente.

Se vuoi approfondire lo storytelling di Airbnb, leggi questo articolo.

 

Il turismo esperienziale è il nuovo modo di vivere una destinazione: non più i tradizionali tour “da turista”, ma esperienze autentiche e reali. Lo storytelling turistico deve tener conto di queste nuove esigenze, mettendo l’elemento umano sempre al primo posto.

views
659
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Cliccando sul bottone accetti le nostre condizioni relative alla Privacy
No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
Content Marketing

Mar 27, 2018

By Carolina Saporiti

Marketing emozionale: creare empatia con il copywriting

Content Marketing

Nov 23, 2017

By Antoni Saurina

Dalle keyword ai topic: come reinventare la tua content strategy

View all
Back to top