Content marketing
Mar 15, 2022
María Bolivar
Contact
email email

Call to Action: come ottimizzare le tue CTA e aumentare la conversione del tuo blog

Home > Content marketing > Call to Action: come ottimizzare le tue CTA e aumentare la conversione del tuo blog
Una Call to Action progettata strategicamente migliora il tuo CTR e quindi può aumentare le conversioni e centrare così gli obiettivi nel tuo sito. In We Are Marketing investiamo tempo e risorse nel testare questo tipo di elementi perché sappiamo quanto siano fondamentali per raggiungere gli obiettivi di un piano marketing.

Oggi parleremo proprio dell'importanza di questi elementi e condivideremo tips che siamo certi potranno aiutarti a migliorare la percentuale di clic delle tue CTA.

Nel momento in cui viene definito il piano di marketing digitale della tua azienda, la conversione delle diverse azioni deve essere uno dei punti principali. 

Le Call to Action o CTA sono l'elemento visivo che accompagna l'utente, composte dal caratteristico bottone con testo al suo interno, che rimandano ad un link diretto. 

Nelle campagne e-mail, le CTA sono, per esempio, collegamenti a una pagina web in cui l'utente può intraprendere ulteriori azioni.

Perché le CTA sono così importanti? 
Le cifre parlano da sole e il Protocol 80 ha raccolto alcune delle più significative:

  • Oltre il 90% degli utenti che leggono il titolo legge anche la CTA.
  • Le email con una singola CTA ottengono il 371% di clic in più.
  • Le CTA in una Pagina Facebook aumentano il CTR del 285%.

Una delle chiavi per il funzionamento delle CTA è che l’invito all'azione sia in linea con le aspettative dell'utente: deve essere indicato quale azione stanno per intraprendere e cosa possono aspettarsi in cambio. Tutto questo nel modo più chiaro e conciso possibile. Senza un chiaro invito all'azione, l'utente potrebbe non capire quali sono i passaggi successivi per acquistare un prodotto o iscriversi a una newsletter ed diviene quindi probabile l’abbandono del sito senza intraprendere alcuna azione aggiuntiva.

La CTA nel digital marketing

All'interno del Content Marketing, le Call To Action possono essere utilizzate nelle pagine prodotti, pubblicità, e-mail, social network e ovunque tu voglia che la tua offerta si noti, ma in questo articolo ci concentreremo sull'aumento della conversione del tuo blog ottimizzando al massimo le CTA

Ogni voce pubblicata sul tuo blog è un'opportunità per inserire il tuo pulsante, sempre tenendo conto l'argomento trattato. In questo modo si riesce ad aumentare la percentuale di click, poiché si presume che le persone che hanno letto l'articolo siano realmente interessate a quell'argomento e, quindi, al valore aggiunto che possono ottenere cliccando sulla CTA. Non è un semplice pulsante che può essere posizionato ovunque. È qualcosa di più complesso, di più strategico: bisogna studiare molto bene dove posizionarlo, le dimensioni, il design, i colori, il linguaggio utilizzato, ecc. se vogliamo che sia davvero uno strumento che generi vendite (o il tipo di conversione che abbiamo determinato come obiettivo). 

Inoltre, CTA e landing page vanno di pari passo: ogni CTA deve portare il visitatore a una landing page dove poter trovare ciò che lo ha invogliato a fare clic. È un ulteriore passaggio nella canalizzazione di conversione.

L'importanza della CTA: design e copy che ottengono più clic

Il design e il testo inserito, sono i due componenti più importanti da tenere in considerazione quando si progetta una CTA, poiché sono responsabili dell'impatto sul lettore e dell'aumento delle conversioni. Esistono molti tipi di Call to Action, ma tutti tengono conto di questi due aspetti:

Design della Call to Action

È il segnale che cattura l'attenzione dell'utente e indica il percorso da seguire per raggiungere quel contenuto a valore aggiunto che abbiamo preparato nel blog. Non cercare di trovare la CTA perfetta perché non esiste. A seconda del contesto in cui ti trovi, il design del blog e, ovviamente, il design della pagina di destinazione, dovranno soddisfare l'uno o l'altro requisito.

L'unico requisito che tutti devono soddisfare è distinguersi dal resto degli elementi sulla pagina. Non ascoltare chi sostiene che le CTA rosse generino rifiuto nei lettori, ad esempio, perché può darsi che nel giusto contesto funzionino perfettamente.

Inoltre, nella Call to Action per il marketing è sconsigliato ricorrere alla combinazione di elementi artistici, effetti visivi, ecc. che ti fanno guadagnare visibilità poiché possono provocare l'effetto opposto e distrarre l'attenzione del lettore e farlo "rimbalzare" fuori dalla tua pagina. Sebbene sia possibile che per determinati prodotti o pagine l'uso di questo tipo di inviti all'azione sia più che giustificato.

A volte, avere un'immagine di contesto aiuta molto. Il contenuto visivo aiuta ad attirare l'attenzione ed è utile per mostrare all'utente il passaggio successivo. Ricorriamo a immagini che aiutano a evocare ciò che stiamo cercando nell'utente. È anche importante che sia adattabile, per questo testiamo sempre come appare il pulsante Call to Action su diversi dispositivi (computer, cellulare, tablet...). Solo in questo modo possiamo garantire che ognuno di essi funzioni correttamente.

L'importante è che sia visibile e impossibile da ignorare. Se vogliamo più clic, dobbiamo iniziare assicurandoci che i visitatori vedano il pulsante CTA e sappiano anche che è cliccabile e non sia solo un'immagine. Abbiamo solo 8 secondi prima di perdere la sua attenzione, quindi lo metteremo in un punto chiave. Per questo è utilissimo avvalersi delle mappe di calore per scoprire come gli utenti navigano nel tuo sito web e trovare la posizione più adatta.

Una CTA semplice e diretta con la quale identificare a prima vista che si tratta di un invito all'azione è la più efficace. 

Una volta che si è pronti, è altresì utile progettarne diverse e testarle.

Copy: la chiave delle Call to Action

Il linguaggio che utilizzeremo farà sì che l'utente decida di proseguire. Si tratta di persuadere il visitatore affinché faccia clic sul pulsante. Meglio non inserire mai “comandi” come "Fai click qui" poiché potrebbe infastidire l’utente né tantomeno utilizzare messaggi che non trasmettono nulla come "click".

Il copy del pulsante deve mostrare un vantaggio che trasmetta valore e renda molto chiaro al lettore cosa sta per ottenere, ma senza ricorrere al tono "non potrai vivere senza", che può anche generare un rifiuto. Meglio usare messaggi brevi e incisivi invece di frasi lunghe e descrittive e testiamo copy diversi per vedere quale funzioni meglio.

Normalmente, i copy rivolti all'utente funzionano meglio e le parole che richiamano un senso di “urgenza” sono più efficaci nell'aumentare il tasso di conversione, probabilmente per l'effetto FOMO (fear of missing out) o per paura di perdersi qualcosa.

Altre domande su CTA e conversioni

Un report dell'agenzia Digital Evolution Group elenca anche altri elementi da tenere in mente per ottimizzare al massimo le conversioni delle tue landing page grazie alle CTA:

  • Definire l'obiettivo. L'utente deve sapere cosa accadrà esattamente in caso di clic sulla CTA.
  • Manterei lo stesso aspetto sia sulla CTA che sulla pagina di destinazione. In questo modo non si confonde o distrae il lettore.
  • Immediatezza e urgenza, ma con cautela! Se il visitatore si sente intimidito o sotto pressione, si può ottenere l'effetto opposto a quello desiderato. Espressioni come "Ottienilo ora" o "Scaricalo subito" sono forme abbastanza accettate.
  • Un pulsante che sembri un pulsante. La CTA dovrebbe risaltare nella pagina e rendere ovvio che è necessario fare: cliccarlo. Gioca con gli elementi che oggi i programmi di design ti offrono e crea bordi, sfumature, contrasti e forme che lo identificano come tale.
  • Guidare il lettore alla CTA con i simboli (frecce, ecc.) o creare inviti all'azione interattivi che catturano immediatamente l'attenzione dell'utente.
  • Inserire le CTA in posizioni strategiche come:
    • Angolo in alto a destra della pagina
    • Alla fine dell’articolo
    • In mezzo al contenuto sempre che non interrompa la lettura
    • Nella barra laterale a destra
    • In un banner nella parte superiore

Inserire le CTA

Indipendentemente dall'obiettivo della tua azienda o del tuo settore, la progettazione di una Call to Action potente è essenziale per il successo della tua strategia. Non dimenticare di provare, provare e riprovare. Effettua A/B testing delle CTA in termini di design, dimensioni, colori o ubicazione e misurane l'efficacia attraverso metriche appropriate. Ciò ti consentirà di migliorare le conversioni e poter così ridurre l’investimento nella ricerca di nuovi clienti. Hai dei dubbi su come migliorare le tue CTA nel blog? Contattaci.

views zoom copy 17
235
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
Content marketing

Sep 16, 2021

By Patricia Peñalver

Tecniche di Content Marketing B2B: trova il messaggio perfetto

Content marketing

Jul 29, 2021

By Kristen Baird

Tipi di contenuti web e social per aumentare l’engagement

Content marketing

Jul 15, 2021

By Beatriz García Rubio

Fashion Marketing: come generare valore con una strategia di contenuti