Design Thinking
Aug 19, 2016
BY MARTINA COLUCCI

Digital branding: come usare i social per costruire la brand image

Home > Digital branding: come usare i social per costruire la brand image
Per fare branding, il processo attraverso il quale si costruisce l’immagine di un’azienda per renderla immediatamente riconoscibile agli occhi dei clienti e distinguerla dalla concorrenza, è necessario utilizzare in modo strategico ed efficace gli strumenti messi a disposizione dal web. Ecco come usare Facebook, Twitter, Instagram e LinkedIn per dare al tuo brand un’identità forte e per instaurare solide relazioni digitali con i clienti.

È una delle principali, e anche delle più spietate, leggi di mercato: per sopravvivere, bisogna trovare il modo di emergere dalla concorrenza, di distinguersi da tutte le altre aziende che propongono gli stessi prodotti e servizi.

Fare branding vuol dire proprio questo: costruire, attorno al proprio marchio, un’identità specifica, detta brand image, in modo da distinguerlo da tutti gli altri competitor e renderlo, agli occhi del consumatore, unico e inconfondibile.

email marketing

Nella definizione della brand image entrano in gioco elementi diversi, che incidono in maniera più o meno rilevante sull’immagine di un brand: ad esempio la percezione che le persone hanno del prodotto o dell’azienda e la reputazione online della tua azienda.

Oggi, il processo di branding non può prescindere dall’utilizzo dei social network, affollatissime piazze virtuali nelle quali mostrare i propri prodotti e conversare con i propri clienti. Se si hanno le capacità di utilizzarli al meglio, i social sono determinanti per incidere positivamente sull’identità del tuo brand. Puoi parlare con i tuoi clienti, effettivi o potenziali, risolvendo i loro problemi e cercando di rispondere alle loro esigenze: in questo modo, avrai la certezza che i consumatori si ricorderanno di te.

Ma in che modo si possono sfruttare i social all’interno della nostra strategia di branding? Di seguito ti forniamo qualche consiglio per utilizzare al meglio le maggiori piattaforme.

 

1.    Facebook

Sulla pagina Facebook della tua azienda devi postare contenuti che siano in linea con il tuo marchio: concentrandoti sui tratti salienti del tuo business aiuterai i clienti a conoscerti meglio, aumentando la brand awareness. Ecco qualche best practice per ottenere il massimo da Facebook:

  • posta video e immagini di alta qualità;

  • rispondi sempre a tutti i commenti, sia negativi che positivi, degli utenti;

  • nei post, tagga (senza esagerare!) influencer del tuo settore, in modo da aumentare l’autorevolezza della tua brand image.

 

2.    Twitter

Twitter è il social che più degli altri si concentra sulle discussioni tra utenti. Sfruttando al meglio questa piattaforma potrai accorciare le distanze con i tuoi clienti e umanizzare il tuo brand:

  • scegli un’immagine profilo che sia immediatamente associabile al tuo business. Ricordati che, quando lasci un commento, la foto profilo e molto piccola: pertanto, assicurati di scegliere un logo pulito e chiaramente leggibile;

  • dedica massima attenzione nella scrittura della bio. È opportuno scrivere un copy che spieghi, in modo chiaro, sintetico ed efficace, in che cosa consiste il tuo business. Inoltre, inserisci un link al tuo sito web;

  • segui in modo meticoloso le conversazioni che riguardano la tua azienda o il settore in cui operi.

 

3.    Instagram

Instagram è incentrato sulla pubblicazione di immagini; pertanto, puoi utilizzarlo per promuovere prodotti della tua azienda con foto accattivanti. Le regole da seguire sono semplici:

  • posta immagini curate, magari con un taglio artistico, che sappiano catturare subito l’attenzione dell’utente: i filtri possono aiutarti a rendere ogni tuo scatto davvero speciale;

  • pubblica foto in linea con la tua strategia aziendale;

  • usa gli hashtag in modo strategico, così da creare engagement.


 

4.    LinkedIn

Per utilizzare al meglio LinkedIn, il social più professionale, segui questi semplici consigli:

  • metti bene in evidenza la mission della tua azienda e la tua value proposition, ovvero ciò che ti distingue dai tuoi competitor;

  • crea contenuti interessanti e rilevanti, capaci di generare discussioni e dibattiti all’interno della tua rete di contatti;

  • usa un’immagine di forte impatto, che sia facile da ricordare.

 

Fare branding utilizzando i social, pertanto, significa usare Facebook, Twitter, Instagram e LinkedIn con un duplice obiettivo: rendere l’immagine del tuo brand rilevante e immediatamente riconoscibile e interagire con gli utenti in modo da creare relazioni di fiducia. Se vuoi un aiuto per gestire al meglio le tue piattaforme social e creare una solida brand image, rivolgiti a WAM: conosciamo tutti i trucchi per far emergere il tuo brand.

Scarica l'ebook con i 30 migliori consigli per generare leads

views
260
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Cliccando sul bottone accetti le nostre condizioni relative alla Privacy
No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
Design Thinking

Feb 19, 2018

By Ricardo Vilardi

Brand building e velocità digitale, una convivenza possibile

Design Thinking

Sep 19, 2016

By Marco Cabboi

Flat design e digital marketing: il minimalismo che piace all’utente

View all
Back to top