Inbound Marketing
Sep 30, 2016
BY MARCO CABBOI

Inbound marketing e turismo di lusso: il case study di Charme&Adventure

Home > Inbound marketing > Inbound marketing e turismo di lusso: il case study di Charme&Adventure
Nell’era del digital, l’esperienza del viaggio si è arricchita di nuove sfumature: grazie alle infinite risorse del web è possibile raccogliere informazioni di ogni tipo riguardo alle destinazioni che si desidera raggiungere. In questo modo il viaggiatore, prima ancora di fare le valigie, ha già un’idea molto precisa di come sarà la sua vacanza.

L’inbound marketing, la cui finalità è attrarre utenti interessati attraverso la creazione e la condivisione di contenuti di qualità in grado di rispondere a esigenze specifiche, gioca un ruolo fondamentale per tutte le aziende del settore turistico che desiderano distinguersi dalla concorrenza e raggiungere la propria audience di riferimento.

È proprio grazie all’elaborazione e all’implementazione di una strategia inbound che Charme&Adventure è riuscita ad aumentare il numero di visite al sito web e ad incrementare i lead, consolidando la propria presenza online.


Charme&Adventure

Charme&Adventure è un’agenzia specializzata in viaggi di lusso e tour personalizzati in Italia, disegnati su misura per ogni singolo cliente. La capacità di offrire vere e proprie esperienze tailor-made, sulla base delle passioni e delle esigenze individuali, è ciò che la contraddistingue.

Charme&Adventure, divisione di Cinehollywood (leader in Italia nella produzione e distribuzione di documentari di alta qualità per l’home entertainment), eredita dalla casa madre l’esperienza e la passione del suo fondatore, Renato Cepparo. Viaggiatore, esploratore, scrittore e imprenditore, Renato è stato uno dei protagonisti della prima spedizione italiana in Antartide, evento di portata storica.

Roberto Cepparo, CEO di Charme&Adventure, ha saputo raccogliere l’esperienza del padre Renato e, insieme ai figli, ha trovato il trait d'union tra tradizione e innovazione.

Charme.jpg


La sfida

Verso la fine del 2014, Charme&Adventure ha deciso di investire in una strategia digitale e si è rivolta a We Are Marketing. Due gli obiettivi principali:

1 - Creazione di un nuovo sito web

  • nuova visualizzazione ottimizzata per il mobile (responsive)

  • rinnovo grafico (nuovo logo e nuovo layout) in modo da rendere il sito elegante e sofisticato, in linea con la audience di riferimento;

  • rielaborazione dei testi, indicizzati per il posizionamento SEO;

  • riorganizzazione delle sezioni secondo un’architettura più funzionale.

 

2- Consolidamento della presenza online

  • aumento brand awareness;

  • incremento numero di contatti e di lead;

  • apertura al mercato internazionale (in particolare UK e USA).


La metodologia

Per raggiungere questi obiettivi, WAM ha pianificato una strategia di inbound marketing implementata tramite HubSpot, il software di marketing automation più utilizzato al mondo. La strategia si è suddivisa nelle seguenti fasi:

1 - Creazione dei buyer persona: un buyer persona è una rappresentazione simulata del cliente ideale di un’azienda, basata su ricerche di mercato e sui dati reali dei clienti esistenti. Elaborare in modo preciso ed efficace i buyer persona è fondamentale per determinare il successo di una strategia inbound.

2 - Keyword research: il keyword research è il processo atto a determinare quali sono le parole che i potenziali clienti inseriscono sui motori di ricerca. La conoscenza delle parole chiave permette di indicizzare al meglio i contenuti del proprio sito web.

3 - Blog posting: l’attività di blogging è necessaria per attrarre traffico al sito web. I blog post devono essere incentrati su argomenti di interesse per il target di riferimento e indicizzati in base alle keyword più appropriate, utilizzando i risultati del keyword research.
 

Screen Shot 2016-09-29 at 3.24.59 PM.png
 

4 - Elaborazione content calendar: il calendario editoriale è utilizzato per organizzare la strategia di content marketing: mostra quali blog post devono essere scritti, quando devono essere pubblicati e secondo quali parole chiave è necessario indicizzarli.

5 - Social media strategy (Social Blog Posting, Proactive Social Selling, Influencers, Engagement, Social Ads): i social media sono il cuore pulsante di una strategia inbound, in quanto contribuiscono a una diffusione mirata dei contenuti e permettono di incrementare il traffico verso il sito web.
 

Banner.jpg
 

6 - Creazione Call-to-Action, Landing Page e Thank You Page, create utilizzando gli appositi tool di HubSpot (Call-to Action-Tool e Landing Page Tool).

CA-CTA-Ebook2.jpg

 

Desktop_charme_ebook.jpg

Esempio di Landing Page di Charme&Adventure creata con HubSpot
 

Desktop.jpg

 

7 - Email marketing: anche in questo caso, è stato utilizzato lo strumento HubSpot per la creazione delle email, che sono poi state inviate tramite specifici workflow.

8 - Realizzazione di ebook: gli ebook sono gli strumenti più utili per generare lead, ovvero contatti che hanno mostrato un interesse particolare verso i prodotti e i servizi offerti da un’azienda. Rispetto ai blog post, gli ebook sono più approfonditi e dettagliati.
 

I risultati

Utilizzando e aggiornando puntualmente HubSpot, è possibile gestire, tramite una sola piattaforma, tutte le azioni di marketing e monitorare in tempo reale i risultati delle campagne attive. Il software, infatti, fornisce report dettagliati e di immediata consultazione.

Proprio partendo da questi report, vediamo nel dettaglio i dati riguardanti traffico, social media e contatti, analizzando il primo semestre (giugno - dicembre 2015) e, successivamente, ampliando la visione dall’inizio della strategia inbound ad oggi.

  1. Il traffico

Da giugno 2014 a settembre 2016, le visite si sono quadruplicate con una crescita percentuale del 282%

 

  1. Sources

Schermata 2016-09-30 alle 13.53.49.pngIl grafico riportato mostra anche quali sono le fonti da cui deriva il traffico. In verde sono indicate le visite provenienti dall’organic traffic (il traffico generato dai visitatori provenienti dai motori di ricerca). Si può immediatamente notare come, insieme al direct traffic (vale a dire, il traffico generato da tutti quegli utenti che accedono al sito digitando direttamente l’URL all’interno della barra degli indirizzi), l’organic traffic sia la fonte predominante: è aumentato del 191% rispetto alla versione precedente del sito.

 

Questo dato è estremamente importante perché è la riprova di come la strategia SEO programmata per Charme&Adventure abbia funzionato: grazie a testi indicizzati con parole chiave adeguate, il sito dell’azienda è riuscito, per ricerche specifiche, a posizionarsi ai primi posti dei risultati di Google, è stato visitato da utenti realmente interessati ai servizi offerti.

Un altro punto di forza della strategia inbound è l’utilizzo dei social media, che hanno contribuito ad aumentare il numero di visite al sito. Nell’arco del semestre, i social media, insieme all’organic traffic, sono riusciti a veicolare più della metà delle visite totali al sito.

 

  1. Paesi di provenienza del traffico

Come accennato in precedenza, uno degli obiettivi principali e più importanti nella sfida di Charme&Adventure era quello di aprirsi al contesto internazionale, consolidando la propria presenza nei mercati US e UK.

L’obiettivo è stato raggiunto: in questi due Paesi, il numero di sessioni è aumentato in modo consistente, del 210,71% per il mercato UK e del 1.254,17% per quello US.

Inoltre, si sono registrate  visite da nuovi paesi come Spagna, Sud Africa, Russia, India, Australia, Canada e Singapore.
 

Il traguardo

Con questa strategia Charme&Adventure è riuscita, da giugno 2015 a settembre 2016, a generare molti lead. Grazie ai tool di analisi messi a disposizione da HubSpot, è stato possibile tenere traccia dei contatti più qualificati e creare per loro una strategia di marketing altamente personalizzata.  

A seguito dell’implementazione della strategia di inbound marketing, Charme&Adventure ha potuto costruire e intensificare la propria presenza online, aumentando non soltanto le visite al proprio sito web, ma anche il numero di contatti e di lead. Così facendo, ha raggiunto il suo obiettivo più importante: unire passato e presente e vincere le nuove sfide del digital.

Vieni ad HUG Milano

views
399
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
Inbound Marketing

May 11, 2018

By Laura Sánchez

Donne e Digital Marketing: 5 professioniste da seguire

Inbound Marketing

May 02, 2018

By Laura Sánchez

The Inbounder, due giorni di puro Digital Marketing

View all
Back to top