Search (SEO)
Nov 10, 2016
BY MARTINA COLUCCI

Le caratteristiche di una pagina web ottimizzata SEO

Home > Search (SEO) > Le caratteristiche di una pagina web ottimizzata SEO
Creando contenuti web perfettamente ottimizzati per il SEO avrai la possibilità di distinguerti dai tuoi competitor e di far comparire il tuo sito tra i primi risultati di ricerca. Ma quali sono i consigli per realizzare una pagina web SEO friendly? Scoprilo con quest'infografica.

Ogni giorno vengono aperti nuovi siti web. Per riuscire ad emergere e a farsi trovare dagli utenti in uno scenario così affollato è necessario applicare specifiche strategie, come quella SEO, acronimo di Search Engine Omptimization. Se il nostro sito web è ottimizzato SEO, in modo Google possa indicizzarlo tra i primi risultati di ricerca, potrai aumentare il traffico e, nel caso di un e-commerce, anche le possibilità di vendita. Pertanto, tutte le volte che realizzi un contenuto per il web, è opportuno seguire alcuni semplici consigli di ottimizzazione SEO, riassunti nella seguente infografica:

 

Google AdWords

 

(Infografica: Quicksprout)

 

L’analisi illustrata comprende:

- URL

Deve essere SEO friendly, composta da un numero limitato di caratteri. È inutile mantenere una URL lunga: meglio accorciarla, usando parole appropriate rispetto all'argomento che si sta trattando.

 

- Titolo

Per ottimizzarlo è necessario inserire la keyword di riferimento e limitarlo a 55 caratteri: se troppo lungo risulterà leggibile solo in parte.

 

- Visual

Gli elementi visuali attirano l’attenzione e incrementano il tempo di permanenza su un sito. Inserire, perciò, immagini, video, gif e foto può aumentare il traffico alla tua pagina.

    

- Link

Inserisci solamente link che rimandano a siti autorevoli, citandoli se hai preso spunto dalle loro pagine o se hai copiato frasi o paragrafi: in questo modo farai capire all'utente di esserti documentato a dovere e di fornire informazioni veritiere, con riscontri di un certo spessore.

 

- Keyword

Non dimenticarti di inserire nel titolo la keyword per la quale vuoi indicizzare il tuo contenuto. In secondo luogo, accertati che la parola chiave compaia tra le prime 100/150 parole del tuo post: Google prenderà maggiormente in considerazione contenuti strutturati in questo modo.

 

- ALT tags

Quando inseriamo un’immagine è molto utile, ai fini del posizionamento, creare degli ALT tag in cui verrà ripetuta la keyword prescelta.  

 

- Loading speed    

Usando tool specifici, come ad esempio PageSpeed di Google o Marketing Grader di HubSpot, è possibile capire se il tuo sito si carica lentamente o velocemente. La velocità di caricamento condiziona sia l’utente che il SEO.

 

- Social sharing

Di fondamentale importanza è la presenza dei bottoni social sharing, grazie ai quali l’utente può condividere un post letto e aumentare le probabilità di visualizzazione e di diffusione.

 

- Mobile

L’ottimizzazione per mobile è ormai fondamentale, tanto che Google tende a posizionare i contenuti responsive in cima ai risultati di ricerca.

 

Queste sono alcune indicazioni circa la stesura in ottica SEO di un contenuto per il web. Se temi di non riuscire a seguire tutti questi punti, non preoccuparti: noi di WAM siamo esperti di SEO e possiamo aiutarti a dare vita a siti web perfettamente ottimizzati.

Scarica l'ebook con i 30 migliori consigli per generare leads

 

views
515
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
Search (SEO)

Jul 30, 2018

By Antoni Saurina

Mobile-First Index e la nuova era del posizionamento SEO

Search (SEO)

Jul 28, 2017

By Gianluca Fiorelli

Gli ultimi trend del Local SEO

Search (SEO)

Jul 14, 2017

By Cristina Juan

I benefici della geolocalizzazione per la tua azienda

Back to top