Inbound marketing
Oct 25, 2019
Karla Lorca
Contact
email email linkedin linkedin

Employee Experience: una tendenza in crescita nel settore HR

Home > Inbound marketing > Employee Experience: una tendenza in crescita nel settore HR
Le nuove generazioni apprezzano sempre di più le esperienze offerte dal proprio ecosistema lavorativo. L'Employee Experience rappresenta un valore differenziale per il brand dell’azienda e per questo motivo è importante dedicargli attenzione e rafforzarlo.

cos’è l’employee experience

L'Employee Experience (EX) è una tendenza in crescita. Le aziende sono sempre più consapevoli del fatto che prendersi cura dei propri lavoratori significa prendersi cura contemporaneamente del cliente finale e dell'azienda stessa. Per poterlo fare adeguatamente bisogna conoscere bene le persone che lavorano con te e iniziare a inserire ogni giorno piccoli dettagli che facciano sentire il team a proprio agio e motivato.

Che cos’é l’Employee Experience?

L’Employee Experience è costituita da tutti quei fattori che influenzano direttamente la vita quotidiana di un professionista all'interno di un'azienda: dal trattamento ricevuto dai colleghi o capi, dall'ambiente, dai servizi offerti, ecc.

Nel team Talent di WAM crediamo che siano i piccoli dettagli a creare un ambiente lavorativo piacevole, all’interno del quale i dipendenti possono svolgere le proprie attività, una volta coperte e assicurate quelle primarie (quali stipendio, posizione, responsabilità).

L’esperienza inizia quando il professionista viene contattato per la prima volta per un colloquio e dura fino alla sua uscita dall’azienda. Durante il ciclo di vita del dipendente ci saranno momenti chiave che muoveranno in lui sentimenti positivi. Tuttavia l’Employee Experience si costruisce giorno per giorno e può variare nel tempo. 

Questa tendenza ha visto la luce con l'arrivo dei millennial. Se le generazioni precedenti aspiravano a lavori stabili nel tempo e con buoni stipendi, oggi le cose sono cambiate. Coloro che hanno meno di 35 anni valorizzano molto altri aspetti come la flessibilità oraria, la possibilità di andare in bicicletta al lavoro, lavorare in un ambiente piacevole in cui poter creare  relazioni personali con i colleghi coetanei, avere accesso a programmi di formazione per lo sviluppo delle proprie soft skill, etc.

Tutti questi fattori intangibili fanno pendere l’ago della bilancia da una parte o dall’altra nel momento in cui bisogna accettare una offerta di lavoro. 

I vantaggi dell'Employee Experience

Le aziende che si dimostrano attente nell'Employee Experience sperimentano importanti cambiamenti e aumentano la propria posizione sul mercato. Secondo uno studio di Jacob Morgan, autore di "The Employee Experience Advantage", pubblicato a sua volta in un articolo di Forbes, le aziende che si occupano dell'Employee Experience compaiono in media:

  • 11,5 volte di più su siti come Glassdoor (uno dei siti più grandi e in crescita al mondo che offre importanti insight grazie alle recensioni anonime di dipendenti ed ex dipendenti).
  • 4,4 volte in più nelle liste di LinkedIn dei datori di lavoro più richiesti negli Stati Uniti
  • 2,1 volte più frequentemente nell'elenco di Forbes delle aziende più innovative al mondo.

team work

Come migliorare l'Employee Experience nella tua azienda

Ci sono molti aspetti da considerare influenzano l'Employee Experience all'interno dell'azienda. Per questo, in WAM, cerchiamo di concentrarci sulle persone e di  conoscerle quanto più possibile per poter offrire loro ciò che stanno cercando.

Così come i nostri colleghi analizzano al meglio i diversi target dei clienti che seguono per poter elaborare strategie di marketing a 360° e creare una esperienza di marca soddisfacente, allo stesso modo lo facciamo noi con il capitale umano di Wam. 

Il nostro “cliente” è il team e mantenere un impegno forte nei suoi confronti lo renderà il nostro miglior ambasciatore all’esterno.

Come possiamo conoscere ciascuna delle persone che lavorano nella nostra azienda? Molto semplice: ascoltandole. Periodicamente organizziamo piccoli team di lavoro in modo che ogni persona possa esporre le proprie idee, preoccupazioni o ambizioni. È un modo per raggiungere tutti e aprire un nuovo canale di comunicazione più diretto. Allo stesso modo, lavoriamo fianco a fianco con i manager in modo che, dalla loro posizione interna ai  team, promuovano la comunicazione e ci informino dei bisogni che riscontrano.

Ogni feedback ricevuto viene preso in considerazione e analizzato, in modo da poter mettere in atto azioni che migliorino l'Employee Experience in tutto il suo percorso. Senza queste preziose informazioni non saremmo in grado di raggiungere il nostro obiettivo: creare un ambiente piacevole per tutte le persone che lavorano in Wam.

Azioni che migliorano l'Employee Experience

Nel nostro caso, cerchiamo di coprire più aree possibili per soddisfare le esigenze di tutti. Con il tempo abbiamo implementato differenti azioni con obiettivi diversi. Qui ne elenchiamo alcune:

  • Employee of the Month: impiegato del mese e dell’anno;  e dipendente dell'anno;
  • “We Are”, la rivista bimestrale interna per la diffusione di comunicazioni e notizie;
  • processo di onboarding e offboarding con intervista in uscita per trarne spunti di miglioramento;
  • smartworking;
  • uffici moderni con aree break;
  • chat interna;
  • beer fridays; 
  • auguri per i compleanni;
  • Talk With Talent (TwT);
  • riunioni di feedback con il team di Talent (mensile, semestrale e annuale);
  • Etc.

Il nostro obiettivo è far sì che i nostri colleghi sentano Wam come qualcosa di più che un “semplice” luogo di lavoro. Vogliamo creare un ambiente aperto, amichevole e piacevole, dove costruire relazioni personali e professionali e dove, soprattutto, potersi sentire valorizzati. Questo fa parte della nostra cultura aziendale e vogliamo assicurarci che l’Employee Experience continui a essere un valore in continuo sviluppo. 

views zoom copy 17
42
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
Inbound marketing

Sep 13, 2019

By Natalia Bergareche

Come fare Digital Marketing a 360°: il case study di WAM

Inbound marketing

Apr 26, 2019

By Encarna Abellán

Consulenza marketing e vendite: il case study per l'IE Exponential Learning

Inbound marketing

Mar 09, 2019

By Patricia Peñalver

Azioni di marketing per aumentare le vendite: il caso Miniland