come diventare partner di youtube
Content marketing
Oct 29, 2020
Antoni Saurina
SEO & SEM Manager
Contact
twitter google+ email email linkedin linkedin

Come diventare YouTube partner e potenziare il canale della tua azienda

Home > Content marketing > Come diventare YouTube partner e potenziare il canale della tua azienda
Platone disse che “il tempo è l’immagine mobile dell’eternità”. E se questa immagine iniziasse a muoversi veramente? E se si fondesse con un’altra serie di fotogrammi? Questo darebbe vita a qualcosa di straordinario: trasmettere le immagini in movimento attraverso il video. Ne abbiamo percorsa di strada per arrivare fino a qui: se creare i video ti appassiona, scopri come diventare YouTube partner.

Come attivare la partnership con YouTube

YouTube è il canale preferenziale di molte aziende a livello mondiale; lo scelgono come vetrina per presentare il loro brand o pubblicizzare i loro prodotti e servizi. Al giorno d'oggi non è possibile progettare strategie di contenuto senza tenere conto della potenza dell'immagine in movimento, e YouTube offre la migliore piattaforma per il video marketing. Diventare partner di YouTube può essere un ottimo modo per potenziare il canale della vostra azienda.

Vediamo ora come diventare partner di YouTube in pochi step.

 

YouTube: le statistiche che ne dimostrano il successo

Questi sono alcuni dei fatti che dimostrano il successo di YouTube in tutto il mondo:

  • 200 miliardi di utenti mensili in tutto il mondo. 

  • Il 79% degli utenti di Internet dichiara di avere un account su YouTube, rendendolo il secondo social network per popolarità.

  • È disponibile in 80 lingue diverse, coprendo il 95% della popolazione di Internet. 

  • Almeno il 90% degli utenti negli Stati Uniti di età compresa tra i 18 e i 44 anni utilizza YouTube. Inoltre, è molto diffuso tra i giovanissimi: gli adolescenti dagli 11 ai 15 anni sono i suoi utenti più attivi, ed è il social network più utilizzato tra i millennial . 

  • Ogni giorno vengono viste 100 miliardi di ore di video. 

  • Il 62% delle aziende utilizza YouTube come piattaforma per pubblicare contenuti. 

Con questi numeri, è certo che sia  interessante per ogni azienda (e per il suo content marketing) essere presente in questo social network. Per questo motivo una buona soluzione sarebbe diventare partner di YouTube. Vediamo quindi prima di tutto i requisiti base per poterlo diventare:

 

Requisiti per i partner di YouTube

Prima di decidere di diventare partner di YouTube, dovreste considerare: ho i requisiti per diventarlo? Ci sono una serie di requisiti minimi per tutti i canali YouTube che richiedono questa partnership, e sono i seguenti:

 

Come diventare partner di YouTube

Se il vostro canale YouTube ha i requisiti di cui sopra, è il momento di chiedere di essere un partner YouTube. È consigliabile inoltre verificare il vostro account Google tramite l’autorizzazione a due fattori; se non l'avete, la vostra richiesta potrebbe richiedere più tempo. 

È giunto il momento di accettare i termini del Programma per i Partner di YouTube. Come fare domanda per diventare partner di YouTube? Ecco i passi:

  1. Accedi con il tuo account. 

  2. In alto a destra, clicca sulla foto del profilo e seleziona YouTube Studio

  3. Nel menu di sinistra, cliccare su "Monetizzazione".

  4. Ora, se non soddisfi i prerequisiti puoi cliccare su "Avvisami quando riceverò l’idoneità" e riceverai un'e-mail quando raggiungerai i 1.000 abbonati e accumulerai 4.000 ore di tempo di visualizzazione nell'ultimo anno. Se questi requisiti sono soddisfatti, è fatta; nella scheda "Consulta i termini del Programma partner" e clicca su "Iniziare". 

  5. Accettate i termini e questo passaggio sarà contrassegnato con un segno verde "Completato" nella scheda "Consulta i termini del Programma partner". 

Ricorda che bisogna avere un unico account AdSense. Durante il processo, ad un certo punto verrà chiesto di collegare il tuo account AdSense in modo da poter ricevere i pagamenti. Come collegarlo?

  1. Dalla scheda "Iscriviti a Google AdSense", clicca su "Inizia". Se hai già un account AdSense, controlla se tutto è corretto e, in caso contrario, segui le istruzioni sullo schermo per crearne uno. 

  2. Una volta che il tuo account è stato collegato, vedrai un segno verde “Completato” sulla carta 'Iscriviti a Google AdSense'.

Il processo è ora completato. Hai inoltrato con successo la richiesta per diventare Partner di YouTube e ora devi aspettare che YouTube esamini la tua richiesta e l'approvi o la rifiuti. YouTube dispone di un team e di un sistema automatizzato per verificare che il contenuto del canale soddisfi tutte le linee guida. Il processo di revisione dura di solito un mese, ma a volte più a lungo. Tutto quello che dovete fare è aspettare, e continuare a caricare contenuti e mantenere la vostra attività nel frattempo. 

 

Quali sono i vantaggi di essere un partner YouTube?

Diventare partner di YouTube può portare una serie di vantaggi alla strategia di marketing a 360 di qualsiasi azienda.

  • La monetizzazione come passo importante. Grazie alla copertura fornita da questa piattaforma, con la più grande video community al mondo, non esistono confini, e sarà raggiungere gli utenti di tutto il mondo con i video monetizzati.

  • Flessibilità per il brand. YouTube non pone limiti ai siti in cui i partner decidono di caricare contenuti. Pertanto, attraverso un accordo non esclusivo, ogni partner può monetizzare i propri video sulla piattaforma e su altri siti web.

  • Controllo delle pubblicazioni. Grazie allo strumento di analisi di YouTube Analytics si possono controllare le prestazioni delle vostre pubblicazioni, così come di tracciare il reddito ottenuto. Scopri come potete migliorare il tuo canale YouTube con i risultati dati da questo strumento.

 

Suggerimenti per migliorare il canale aziendale

Ecco ora alcuni trucchi per migliorare il canale aziendale:

  • L'importanza del contenuto. Ogni video dovrà essere di qualità. Questo fattore è, senza dubbio, il più decisivo. È necessario offrire contenuti intrattenenti, che coinvolgano la comunità e raggiungano anche un nuovo pubblico. E, soprattutto, deve trasmettere i valori del brand.

  • Scegliere le parole chiave giuste. I video caricati sul canale YouTube necessitano anche di uno studio precedente delle parole chiave per poterli posizionare in seguito. Vengono consigliati strumenti come Google Trends, tra gli altri, per scoprire quali sono le parole chiave più ricercate e in linea con le esigenze di ogni azienda.

  • L'impatto visivo sotto forma di titolo. A differenza di un post, che contiene un titolo e un testo a colpo d'occhio, il video è costruito in maniera diversa. Questo formato ha bisogno di un titolo attraente, che influenzerà la decisione dell'utente di riprodurre o meno il suo contenuto. Non dimenticate che il titolo non deve superare i 60 caratteri, il massimo consentito nelle ricerche di Google.

  • Se si presenta un titolo, è necessaria anche la descrizione. Un video YouTube con un bel titolo ma senza una descrizione adeguata non è nulla. La best practice è rendere il più chiaro e conciso possibile per gli utenti e utilizzare le parole chiave selezionate nella fase precedente.

  • E le categorie? Anche loro sono importanti. È importante selezionare quelle che più si adattano al contenuto dei video e aggiungerle alla fine della descrizione. In questo modo è più visibile agli utenti e possono anche cercare altri video collegati a questa categoria.

  • La viralità dei video. Infine, ogni video deve avere la possibilità di essere condiviso dalla comunità di YouTuber sui social network. Per fare questo, bisogna abilitare la funzione 'Condividi' sui video pubblicati. Non esiste una formula perfetta per creare un video virale; è però necessario lavorare con idee e concetti originali, dedicare tempo e cura al video e confidare nel fatto che stabilirà un legame con il pubblico. 

views zoom copy 17
128
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
Content marketing

Nov 05, 2020

By Manuel Estellés

Ecco perché il Video Marketing sarà il futuro delle strategie digitali

Content marketing

Oct 01, 2020

By Manuel Estellés

Video marketing: 8 consigli per avere video di successo.

Content marketing

Jun 18, 2020

By Gianluca Fiorelli

I contenuti, il vostro grande alleato in una strategia di marketing digitale