quarta rivoluzione industriale
Marketing Automation
Oct 22, 2020
Cristina Sáinz de la Flor
Sales Consultant
Contact
email email linkedin linkedin

Manuale per comprendere la Quarta Rivoluzione Industriale

Home > Marketing Automation > Manuale per comprendere la Quarta Rivoluzione Industriale
Proprio come l'invenzione del motore a vapore nel 18° secolo ha permesso che la produzione fosse meccanizzata e l'urbanizzazione di massa fosse una realtà, la Quarta Rivoluzione Industriale, nota anche come 4IR o Industria 4.0, è pronta a trasformare il modo in cui facciamo affari e viviamo le nostre vite, ma a un ritmo più vorticoso di quanto potremmo mai immaginare. Cosa dobbiamo sapere per poterci adattare al meglio? Ecco alcune risposte.

Mentre cerchiamo  ancora di capire le implicazioni di ciò che sarà, stiamo già vivendo le conseguenze di questa nuova era. Basti pensare agli assistenti virtuali come Alexa di Amazon o Siri di Apple, ai consigli personalizzati che riceviamo su Netflix o ai sistemi GPS che ci suggeriscono i percorsi più veloci o le tecniche avanzate di Marketing Automation. Come afferma Salesforce "la Quarta Rivoluzione Industriale sta aprendo la strada a trasformazioni nel modo in cui viviamo e sta trasformando radicalmente quasi ogni settore aziendale".

Dopo aver dato una rapida occhiata alla trasformazione già avvenuta in quest’epoca (e a quanto siano già cambiate, di fatto, le nostre vite e il nostro comportamento), c'è una domanda cruciale a cui dobbiamo rispondere:

In cosa consiste la Quarta Rivoluzione Industriale?

Klaus Schwab, fondatore del World Economic Forum, nonché autore di The Fourth Industrial Revolution, ha coniato questo termine per descrivere la rivoluzione industriale: "...caratterizzata da una fusione di tecnologie che sta annullando i confini tra il fisico, il digitale e il biologico”.  Come siamo arrivati ​​fino a qui? Facciamo un rapido excursus storico tra le varie rivoluzioni industriali per comprenderne i progressi che abbiamo ottenuto negli anni,  nel mondo degli affari e dell'industria.

Come accennato in precedenza, la Prima Rivoluzione Industriale ha usato la forza del vapore per meccanizzare la produzione. La Seconda ha dato vita alla produzione di massa usando l'energia elettrica e la Terza ha automatizzato la produzione attraverso l'elettronica e la tecnologia dell'informazione. Questo diagramma di Salesforce mostra alcune delle invenzioni che hanno caratterizzato queste rivoluzioni.

Che impatto ha la quarta rivoluzione industriale sulle aziende?Fonte: Salesforce

Il concetto di Quarta Rivoluzione Industriale è stato coniato dallo stesso Klaus Schwab nel suo libro del 2016, ma l'inizio della Quarta Rivoluzione Industriale risale al 2014, con la nascita delle smart factories e la gestione online della produzione. Le fondamenta su cui si fonda questa rivoluzione sarebbero l'Internet of things (IoT), la robotica, i dispositivi connessi, i sistemi informatici fisici e la fabbrica 4.0 (smart industries).

Quali sono le caratteristiche della Quarta Rivoluzione Industriale? Schwab nel suo articolo per il World Economic Forum, sottolinea questi punti: "la velocità, la portata e l'impatto dei sistemi". Non ci sono precedenti di progressi simili a quelli che stiamo vivendo e, cosa ancora più importante, stiamo evolvendo a un ritmo esponenziale, meno lineare di quello visto nelle precedenti rivoluzioni industriali. Ma non è tutto: "l'ampiezza e la profondità di questi cambiamenti stanno portando alla trasformazione di interi sistemi di produzione, gestione e governance.

Quali sono le tecnologie caratteristiche della Quarta Rivoluzione Industriale?

Secondo Salesforce, il riepilogo più attendibile della Quarta Rivoluzione Industriale può essere tratto dall’esame della tecnologia che la sta guidando.

Vi sono Intelligenza Artificiale, Blockchain, calcolo quantistico, nanotecnologia, robotica, Internet of Things (IoT), stampa 3D, auto self-driving e stoccaggio dei materiali. I progressi tecnologici derivati da queste discipline - come conseguenza della Quarta Rivoluzione Industriale - stanno accentuando le infinite possibilità, secondo Schwab, di "...miliardi di persone connesse da dispositivi mobile, con una capacità di elaborazione, archiviazione e accesso alla conoscenza senza precedenti”.

La ricerca di Salesforce evidenzia anche il potenziale di queste tecnologie nel modificare le aspettative che i  consumatori hanno delle aziende. La terza edizione del report ‘State of the Connected Consumer’ di Salesforce ha rilevato che il 75% dei consumatori si aspetta che le aziende utilizzino le nuove tecnologie per offrire una migliore esperienza ai clienti.

Quarta Rivoluzione Industriale: l’importanza della tecnologia

 

Fonte: Salesforce

Come dovremmo prepararci alla Quarta Rivoluzione Industriale?

Con la rivoluzione in pieno svolgimento, si prevede che l'impatto della Quarta Rivoluzione Industriale sul business si concentrerà su quattro aree, tutte legate alla digital transformation:

  • Aspettative dei clienti
  • Valorizzazione del prodotto
  • Innovazione collaborativa
  • Forme organizzative

Come possiamo lavorare per adattarci a questi principi nella quotidianità, specialmente quando si tratta delle aspettative del cliente? Ecco alcuni suggerimenti:

 

Focus sulla Customer Experience

Abbiamo costantemente parlato di quanto i consumatori siano sempre più perspicaci, e si aspettino una customer experience che soddisfi le loro aspettative divenute sempre più alte. I risultati della terza edizione del report di Salesforce “State of the Connected Consumer” mostrano che il 65% dei consumatori si aspetta un'accelerazione del livello di innovazione delle aziende e il 59% afferma che è sempre più difficile sorprendere con nuovi prodotti o servizi, soprattutto rispetto ai tempi precedenti. 

Come possiamo prevenire questo comportamento? Innanzitutto abbiamo bisogno di avere a disposizione informazioni digitalizzate sui nostri clienti, attuali e potenziali,  con la segmentazione dei loro interessi (che possiamo rilevare con i dispositivi IoT analizzando il loro comportamento, il loro storico di di navigazione e acquisti e tanto altro ancora). Queste informazioni devono essere accessibili e utilizzabili. Grandi quantità di dati sono utili solo se possiamo trattarli in modo automatico e segmentato. Pertanto, dobbiamo anche investire in strumenti ottimali che facciano parte di una strategia di Marketing 360°, capaci di gestire tutte le info di cui abbiamo bisogno per offrire un'esperienza rilevante ai clienti.

Rafforza la fiducia

Con una crescente domanda di personalizzazione, una delle richieste cardine dei clienti è la protezione dei loro dati. Infatti, il Presidente e Co-Chief Executive Officer di Salesforce, Marc Benioff, ritiene che sia necessaria una "rivoluzione della fiducia" se le imprese vogliono approfittare al massimo del potenziale della Quarta Rivoluzione Industriale. Il 41% dei consumatori non crede che le aziende abbiano veramente a cuore la sicurezza dei dati, e il 46% pensa di non avere più il totale controllo delle informazioni personali online. Le imprese devono sforzarsi di creare fiducia nei consumatori, specialmente quando si tratta dell’utilizzo dei loro dati.

Aggiorna i tuoi strumenti di marketing

Come accennato prima, quando parliamo di customer experience, è fondamentale fare il punto sui processi esistenti, individuare quelli che ci rallentano e aggiornarli con strumenti che possono aiutarci a migliorare. In We Are Marketing, lavoriamo utilizzando strumenti di Marketing Automation, creando contenuti, sviluppando siti web per tutti i mercati. Il tutto per ottenere il massimo da ciò che facciamo.

Mantieni un messaggio coerente

Assicurati che le tue comunicazioni si concentrino sui “pain point” dei tuoi clienti. La maggior parte delle volte i messaggi hanno il focus sulle strategie commerciali quando invece dovrebbero concentrarsi sulle esigenze del consumatore finale. Scopri le esigenze reali e profonde dei consumatori - e adatta i tuoi testi affinché funzionino.

Assicura e proteggi le tue risorse umane

C’è tutto il potenziale per vedere dei significativi progressi ma ci sono anche   - come osserva Schwab - alcune conseguenze di cui dovremmo essere consapevoli e che potrebbero lasciare indietro alcune persone. Vi è il rischio che possa sorgere una maggiore disuguaglianza, soprattutto in termini di divisione del mercato del lavoro tra ruoli "ad alta abilità / alta retribuzione" e "bassa abilità / bassa retribuzione" che potrebbero esacerbare le tensioni sociali.

Considerando questo i lavoratori dovranno aggiornare puntualmente le loro competenze. Non c'è da meravigliarsi quando Salesforce fa riferimento a uno studio sullo sviluppo della forza lavoro secondo cui "il 59% dei responsabili delle assunzioni ritiene che l'intelligenza artificiale inciderà sulle tipologie di skills di cui le aziende avranno bisogno". Questo problema richiederà, come ha detto il vicepresidente esecutivo di Salesforce.org, Ebony Frelix  a Dreamforce '18, che aziende e governi condividano la responsabilità di fornire ai propri lavoratori le competenze di cui avranno bisogno per avere successo nel futuro mondo del lavoro. Sarà fondamentale in quanto alcuni lavori scompariranno e altri nuovi nasceranno con l’avvento delle nuove tecnologie.

Ed ora, un’ultima domanda: qual è il tuo piano per adattarti alla Quarta Rivoluzione Industriale?

 

views zoom copy 17
815
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
Marketing Automation

May 22, 2020

By Alba Mañanes Rodríguez

Arriva Salesforce Work.com: la soluzione per far ripartire il tuo business

Marketing Automation

Mar 19, 2020

By Pau Klein

Salesforce e WhatsApp: un’integrazione tanto attesa

Marketing Automation

Nov 27, 2019

By Javier Fernández Rodríguez

Aggiornamenti sulla Versione Invernale 2020 di Sales Cloud