Scopri cos’è e come funziona la metodologia SCRUM
Sales Enablement
May 12, 2022
Miguel Ángel de Dios
Senior IT Project Manager
Contact
email email

Metodologia Scrum: cos’è e come funziona

Home > Sales Enablement > Metodologia Scrum: cos’è e come funziona
Quando si inizia un progetto, una delle priorità è assicurarsi che il team coinvolto conosca sia i propri task sia le scadenze di consegna a loro associate.. Scrum è un framework agile, incrementale e iterativo, per lo sviluppo di prodotti, applicazioni e servizi. Non è una vera e propria metodologia, un processo, o una tecnica. Scrum è un vero e proprio framework, ovvero una modalità strutturata e pianificata, su cui è possibile costruire soluzioni complesse.

Scrum viene utilizzato all'interno di team che gestiscono progetti con un elevato tasso di incertezze. È un framework attraverso il quale le persone possono affrontare problemi complessi di adattamento fornendo al contempo in modo produttivo e creativo prodotti di alto valore. Scrum è semplice, facile da capire ma al tempo stesso molto difficile da padroneggiare veramente. Questo framework favorisce il time-to-market e la consegna rapida di MVP (minimum viable product).

Qual è l'origine di Scrum?

Nel 2001, a Salt Lake City, un gruppo di sviluppatori guidato dall'ingegnere di software Kent Beck ha condiviso le sue difficoltà rispetto alle metodologie e ai framework di distribuzione di software esistenti fino ad allora (PMI, CMMI o SPICE). 

Da questo incontro è nato il Manifesto Agile e i 4 valori su cui si fonda:

  • Valorizzare gli individui e la loro interazione nei processi e con le tool.
  • Valorizzare software che funzionino e con una documentazione completa.
  • Valorizzare la collaborazione con il cliente nella negoziazione contrattuale.
  • Valorizzare la capacità di risposta al cambiamento al di là del conseguimento di un piano.

I 12 principi del Manifesto Agile

Oltre ai 4 valori sopra citati, i firmatari del Manifesto Agile hanno declinato 12 principi ugualmente importanti:

  1. La nostra massima priorità è la soddisfazione del cliente attraverso la consegna anticipata e continua di valore.
  2. Accettiamo che i requisiti cambino, anche in fase di sviluppo avanzato. I processi agili sfruttano il cambiamento per fornire un vantaggio competitivo al cliente.
  3. Forniamo spesso software funzionali, in un lasso di tempo che oscilla tra due settimane e i due mesi, preferendo sempre consegnare nel minor tempo possibile.
  4. Business manager e sviluppatori lavorano insieme quotidianamente per tutta la durata del progetto.
  5. I progetti sono sviluppati da persone più che motivate. Bisogna dar loro la possibilità di lavorare sempre in un ambiente ottimo e con il supporto di cui hanno bisogno oltre a fidarsi di loro e alla loro capacità di portare a termine il lavoro.
  6. Il metodo più efficiente ed efficace di comunicare al e tra il team di sviluppo è la conversazione face-to-face.
  7. Il software in funzione è il modo principale di misurare il progresso.
  8. I processi agili promuovono lo sviluppo sostenibile. Promotori, sviluppatori e utenti devono essere in grado di mantenere un ritmo sempre costante e incessantemente.
  9. L'attenzione continua all'eccellenza tecnica e al buon design migliora l'agilità.
  10. La semplicità, ovvero l'arte di massimizzare la quantità di lavoro non svolto, è essenziale.
  11. Le migliori architetture, requisiti e progetti emergono da team che si auto-organizzano.
  12. A intervalli regolari il team riflette su come essere più efficaci per poi adeguarsi e perfezionarsi di conseguenza.

I 5 valori Scrum

Il Manifesto Agile e Scrum vanno di pari passo per offrire una guida chiara ai team di sviluppo quando affrontano un nuovo progetto. In questo senso, ci sono una serie di valori che sono associati al framework Scrum che vale la pena tenere sempre a mente:

  • Coraggio. Abbiate il coraggio di fare la cosa giusta e risolvere problemi complessi.
  • Focus. L'organizzazione del lavoro in sprint dà certezza e permette di concentrare gli sforzi su obiettivi raggiungibili.
  • Impegno. Affinché il framework Scrum funzioni, è necessario l'impegno di tutti i membri coinvolti.
  • Sincerità. Lo Scrum team deve essere trasparente sul lavoro, soprattutto riguardo gli ostacoli che si incontrano lungo il percorso.
  • Rispetto. Comportarsi in modo adeguato tra colleghi e valorizzare le idee e gli sforzi di ciascuno è essenziale.

Su cosa si basa il framework Scrum?

Essendo inquadrato all'interno delle metodologie agili, Scrum si basa su aspetti quali:

  • La flessibilità nel sostenere cambiamenti e accogliere nuove esigenze durante il progetto.
  • Il fattore umano.
  • Collaborazione e interazione con il cliente.
  • Sviluppo iterativo come modo per garantire buoni risultati.

Le caratteristiche più importanti del framework Scrum sono tre:

  1. Trasparenza. Con il framework Scrum, tutte le persone coinvolte hanno conoscenza di ciò che accade nel progetto. C’è una comprensione "comune" del progetto, una visione globale.
  2. Ispezione. I membri del team Scrum ispezionano spesso i progressi per rilevare potenziali problemi. Il check non è un esame, ma un modo per confermare  che il lavoro prosegue e che il team lavora in modo autorganizzato.
  3. Adattamento. Quando c'è qualcosa da cambiare, la squadra si adegua per raggiungere l'obiettivo dello sprint. Questa è la chiave del successo in progetti complessi, dove i requisiti cambiano e dove adattamento, innovazione, complessità e flessibilità sono essenziali.

Ruoli nel team Scrum

Seguendo i valori e i principi Scrum, il team può quindi concentrarsi sulla erogazione di un prodotto di valore e di risultati di qualità, consentendo di raggiungere gli obiettivi del cliente.

Come abbiamo precedentemente accennato, i team Scrum sono auto-organizzati e interfunzionali. Ciascuno è responsabile di determinati compiti e del loro completamento nei tempi concordati. Ciò garantisce che il risultato sia frutto del lavoro dell'intero team, senza la necessità di aiuto o stretta supervisione da parte di altri membri dell'organizzazione.

Di seguito analizziamo i 3 ruoli più importanti in un team Scrum.

Product owner

La sua principale responsabilità è massimizzare il valore del lavoro del team di sviluppo. La massimizzazione del valore del lavoro deriva da una buona gestione del Product Backlog, (che spiegheremo più avanti). Il Product Owner è l'unico profilo che parla costantemente con il cliente. Di conseguenza sono necessarie grandi doti comunicative e grande conoscenza del business.

Il team Scrum deve avere un solo Product Owner ed egli può anche far parte del team di sviluppo.

Scrum Master

È responsabile della comprensione e dell'applicazione delle tecniche Scrum nell'organizzazione. È lo Scrum manager, un leader che si occupa di abbattere gli ostacoli o i disagi che il team può incontrare all'interno di uno sprint di lavoro, applicando le migliori tecniche per aiutare il team di marketing digitale.

All'interno dell'organizzazione, lo Scrum Master ha il compito di supportare gli altri team nell'adozione del framework.

Team di sviluppo

Svolge le task indicate dal Product Owner. È un team multifunzionale e auto-organizzato. Sono gli unici a stimare le task del product backlog, senza farsi condizionare da nessuno. I team di sviluppo non hanno sub-team o specialisti. Lo scopo di ciò è avere una responsabilità condivisa.

Eventi del Team Scrum

Eventi Scrum Team

Questo timebox riflette le diverse riunioni (cerimonie) Scrum e il loro peso in ore, man mano che le settimane di lavoro avanzano. Lo sviluppo iterativo viene eseguito in uno sprint che contiene i seguenti eventi Scrum: Sprint Planning, Daily Meeting, Sprint Review, Sprint Retrospective e Grooming.

Prima di approfondire i diversi eventi, è importante definire cosa sia uno sprint in Scrum. Lo sprint è il cuore di questo framework, il contenitore delle altre milestone del processo. Tutto ciò che accade in un'iterazione è all'interno di uno sprint. La durata massima è di un mese, il tempo è determinato in base al livello di comunicazione che il cliente vuole avere con il team. Gli sprint lunghi possono far perdere il prezioso feedback dei clienti e mettere a repentaglio il progetto.

Sprint Planning

In questo incontro, l'intero team Scrum definisce quali compiti verranno affrontati e quale sarà l'obiettivo dello sprint. Il primo incontro può durare fino a 8 ore.

Il team si pone le seguenti domande:

  • Cosa si farà nello sprint? Sulla base di ciò, le attività vengono scelte dal Product Backlog.
  • Come lo faremo? Il team di sviluppo definisce le attività necessarie per completare ogni articolo scelto dal Product Backlog.

La definizione di ciò che verrà fatto implica che il team abbia un obiettivo e si impegni conseguire i desiderata del cliente entro la fine dello sprint. Questo è chiamato Sprint Goal. Questa fase quindi termina con uno Sprint Goal e uno Sprint Backlog (che esamineremo più avanti).

Daily Meeting

È un incontro quotidiano che dura al massimo 15 minuti. Il team di sviluppo e lo Scrum Master devono partecipare obbligatoriamente. Non è invece necessario che il Product Owner sia presente.

In questo incontro quotidiano il team di sviluppo deve rispondere alle seguenti domande:

  • Cosa è stato fatto ieri?
  • Cosa faremo oggi?
  • C’è qualche impedimento da risolvere?

La Daily Scrum serve per analizzare il lavoro ed pianificare una correzione in corsa nel caso in cui ci sia un cambio di compiti all'interno di uno sprint.

Sprint Review 

La review di ciò che verrà consegnato al cliente avviene in questo incontro, alla fine di ogni sprint. La sua durata è di 4 ore ed è l'unico Scrum meeting a cui partecipa il cliente.

In questo incontro, il Product Owner presenta al cliente ciò che è stato sviluppato e il team di sviluppo ne mostra il funzionamento. Il cliente oltre a validare o meno il lavoro svolto, comunica le eventuali nuove necessità/attività che il Product Owner dovrà aggiungere al Product Backlog.

Sprint Retrospective

La retrospective è l'ultima riunione Scrum. Dura 3 ed è il meeting in cui viene fatta una valutazione di come il framework Scrum appena concluso sia stato implementato. È una grande opportunità per lo Scrum team di analizzarsi, valutando errori, successi ed possibili migliorie. Il risultato è solitamente un elenco di miglioramenti da mettere in atto dal giorno seguente: al termine della retrospective infatti, inizia subito un nuovo sprint (con tutte le riunioni sopra menzionate).

Grooming

Il Grooming in Scrum è il tempo dedicato dal team durante gli sprint per perfezionare i requisiti. È un incontro che non dovrebbe occupare più del 10% del tempo a disposizione dello sprint. Le attività degli utenti vengono riviste con un paio di sprint di anticipo in modo che quando arriva il team, tutto sia pronto per lo sviluppo dell'attività.

Gli artefatti di Scrum

Gli eventi e gli artefatti di Scrum sono definiti per massimizzare la trasparenza all'interno del team, affinché tutti siano allineati sullo stato del progetto.

Ma quali sono gli artefatti Scrum? Ecco qui riassunti i 3 principali: Product Backlog, Sprint Backlog e Increment.

Product Backlog

Fondamentalmente, il Product Backlog è l'elenco di attività che racchiude un progetto. Tutto ciò che dobbiamo fare deve risultare nel Product Backlog e deve avere un tempo stimato dal team di sviluppo.

La sola responsabilità dell'ordine del Product Backlog spetta al Product Owner, che è in costante comunicazione con il cliente per garantire che le priorità siano ben stabilite.

Anche l'ordine è 100% responsabilità del Product Owner, quindi i compiti più importanti devono avere la massima priorità. Il team di sviluppo sceglie le attività del Product Backlog nello Sprint Planning per generare sia lo Sprint Backlog che lo Sprint Goal.

Sprint Backlog

È il gruppo di attività del Product Backlog che il team di sviluppo sceglie nello Sprint Planning insieme al piano per poterle sviluppare. Deve essere noto a tutto il team, per garantire che l'attenzione sia concentrata su di esso. Lo Sprint Planning non cambia durante lo sprint, è consentito solo modificare il piano per poterli sviluppare.

Product Increment

Il Product Increment o Scrum Increment è il risultato della somma di tutti gli elementi del Product Backlog completati durante lo sprint in corso insieme a quelli precedenti. La somma degli incrementi viene presentata in ogni Sprint Review e possono essere creati diversi Scrum Increment all'interno dello stesso sprint.

Vantaggi e svantaggi del framework Scrum

Una volta appreso come funziona il framework Scrum, è bene tenere in considerazione non solo i suoi vantaggi ma anche gli svantaggi:

Vantaggi della metodologia Scrum

  • Scrum è molto facile da imparare: i ruoli, i milestone e le riunioni, sono chiari e con un obiettivo associato. E’ un metodo strettamente legato al nostro modo di lavorare quotidiano.
  • Il cliente può iniziare a utilizzare il prodotto rapidamente.
  • Il processo è snello, poiché la consegna delle funzionalità nuove è molto frequente.
  • Meno probabilità di sorprese o imprevisti, perché il cliente ha sotto controllo il progetto.

Svantaggi della metodologia Scrum

  • Sebbene Scrum sia facile da imparare, è molto difficile da implementare. Ciò presuppone una predisposizione e un cambiamento culturale  nell'organizzazione.
  • La necessità di avere team multidisciplinari può essere un problema, essendo profili non semplici da trovare.
  • La squadra può tendere a prendere la strada più breve per raggiungere l'obiettivo di uno sprint, ma non sempre ciò porta risultati di qualità.

In sintesi, il framework Scrum è particolarmente utile quando si lavora in ambienti ad alta incertezza, dove la probabilità di cambiamenti durante il progetto è alta. Se i requisiti non sono chiari, se il cliente ha fretta di immettere un prodotto sul mercato o ha bisogno di un MVP, Scrum è il framework perfetto. Questo framework ci consente di consegnare un progetto in più parti funzionali e indipendenti, a un ritmo veloce e con la capacità di correggere gli errori sul posto.

In We Are Marketing abbiamo un team di sviluppo in cui diversi membri sono certificati come Scrum Master. Abbiamo le conoscenze e gli strumenti necessari per completare con successo i progetti utilizzando questo framework e offriamo ai clienti visibilità e controllo sulle nostre azioni. Scrum abbraccia il cambiamento; se stai cercando un team agile che sia chiaro su questa premessa, puoi fidarti di We Are Marketing.

views zoom copy 17
2985
< Previous post All posts
La tua casella email merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
Sales Enablement

Apr 29, 2021

By Anna Giampaolo

Team virtuali e Metodologia Scrum: il futuro è nella gestione agile

Sales Enablement

Feb 17, 2021

By Enrique Barcos

CRM: potenzia la forza vendita e il marketing della tua azienda

Sales Enablement

Feb 11, 2021

By Cristina Sáinz de la Flor

5 strategie per una Lead Generation di successo