7 passi per conformità gdpr
UX
Nov 12, 2020
Natalia Bergareche
Head of Corporate Marketing
Contact
email email

GDPR: 7 passi per essere conformi alla legge

Home > UX > GDPR: 7 passi per essere conformi alla legge
Il Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati è in vigore da più di due anni e ha costretto le aziende ad applicare misure molto più severe in relazione al trattamento dei dati dei loro clienti. Le aziende si sono adeguate alla legge GDPR? Quali sono i 7 punti chiave a cui dobbiamo prestare attenzione?

Nel maggio 2018 è entrato in vigore il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR), che trasferisce all’Italia le linee guida sulla protezione delle informazioni progettate nell'Unione Europea. All’interno nella normativa GDPR acquisisce maggiore importanza l’ottenimento del consenso dei clienti e non averlo espone a multe e sanzioni. Ma a cosa serve esattamente questo insieme di regole? Nel contesto in cui la tecnologia nelle aziende ha sempre maggiore importanza, qual è il suo scopo?

 

GDPR: nuovi sviluppi nell'elaborazione dei dati

Il GDPR fa parte delle linee Guida dell'Unione Europea sulla Protezione dei Dati e stabilisce i requisiti specifici per le aziende e le organizzazioni in materia di raccolta, conservazione e gestione dei dati personali. I rischi nel GDPR di un trattamento non corretto dei dati sono ridotti con l'intensificarsi degli obblighi delle aziende. Il regolamento si applica nei seguenti casi:

  • Le società che trattano dati personali e hanno sede nell'Unione Europea, indipendentemente dal luogo in cui i dati vengono trattati. 

  • Aziende che hanno sede al di fuori dell'Unione Europea ma che elaborano dati personali relativi ad offerte di beni o servizi ai cittadini dell'UE, o che registrano i comportamenti dei cittadini all’interno della UE. In tal caso deve nominare un rappresentante all’interno del territorio. 

Quando parliamo di dati nel GDPR ci riferiamo alle informazioni relative a una persona in modo da renderlo identificabile, come il suo nome e cognome, l'indirizzo, il numero di carta d'identità/numero di passaporto, il reddito, l'IP, eccetera. 

L'arrivo del GDPR ha significato un cambiamento molto forte nelle politiche di protezione dei dati delle aziende in Italia, anche se è stato un cambiamento graduale. Alle aziende è stato dato un periodo di circa 2 anni per adattare i  protocolli, che fino ad allora erano stati regolati dalla direttiva 95/46 del 1995. Un aspetto delle aziende che è stato particolarmente colpito dal GDPR è il marketing

novità GDPR
 

Marketing e GDPR: un rapporto molto stretto

Uno dei reparti dell'azienda che lavora maggiormente con i dati dei clienti è proprio l'area di marketing 360º. Il GDPR è stato definito come "il più grande cambiamento legale degli ultimi 20 anni" per l'industria della pubblicità. Secondo El Mundo il 66% dei responsabili marketing ritenevano che avrebbe reso difficile costruire relazioni più dirette con il consumatore. 

Dopo un po', e dopo averne controllato gli effetti, non si ha ritenuto le regole introdotte così restrittive per le aziende. Il Permission marketing è stato consolidato e alcune aziende hanno avuto più problemi rispetto ad altre ad adattarsi, ma ora operano normalmente. Ha avuto anche l'effetto positivo di "ripulire" il mercato dalle aziende che non elaboravano correttamente i dati e non erano aggiornate nel marketing tecnologico

La principale novità del GDPR è il principio della responsabilità proattiva (accountability). Si riferisce al fatto che il titolare del trattamento deve garantire, attraverso l'applicazione delle necessarie tecniche organizzative come i Chrome Cookies, che il trattamento dei dati personali sia conforme alla legge. Insomma: non basta fare le cose per bene, bisogna provarlo e dimostrarlo in qualsiasi momento. 

Affinché possiate applicare il principio di accountability nella vostra organizzazione e rispettare rigorosamente i precetti delle regole, abbiamo preparato una galleria con 7 punti chiave del GDPR da tenere in considerazione per non commettere alcuna violazione. Ricordate che l'adattamento al GDPR è essenziale se non volete essere sorpresi da un controllo del GDPR e finire con diverse sanzioni:

1 / 7
 
views zoom copy 17
1464
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
UX

Mar 22, 2019

By Sara Gómez

UX e best practice: processi di prenotazione degli hotel nel 2020

UX

Dec 29, 2017

By Daryn Smith

Sei un CMO digitale? Ecco le caratteristiche che devi avere

UX

Sep 01, 2017

By Gianluca Fiorelli

3 modi per migliorare la UX con il Machine Learning