Search (SEO)
Jul 30, 2018
BY ANTONI SAURINA

Mobile-First Index e la nuova era del posizionamento SEO

Home > Search (SEO) > Mobile-First Index e la nuova era del posizionamento SEO
Ci avevano avvisati. Sapevamo da anni che i siti web sarebbero dovuti diventare sempre più mobile-friendly. E ora tutto ciò è diventato realtà. Oggi i siti devono essere pensati a partire dalla versione mobile che non può più essere soltanto un adattamento di quella desktop. Oggi il Mobile-First è un imperativo.

Da quando Google ha introdotto all’inizio di quest’anno il nuovo algoritmo Mobile-First Index, la versione mobile del tuo sito web è diventata la più rilevante per il tuo posizionamento SEO su Google. E non solo: se i tuoi contenuti della versione mobile non sono gli stessi di quella desktop, ne vieni penalizzato.

 

Dopo un anno e mezzo di test, lo scorso marzo Google ha annunciato il rilascio del Mobile-Forst Index, un nuovo sistema di tracciamento che favorisce soprattutto la versione mobile dei siti web. Nel comunicato stampa ufficiale, Google ha spiegato così questo passaggio: “I nostri sistemi di scansione, indicizzazione e ranking hanno finora usato il contenuto delle pagine web in versione desktop, causando problemi a chi compie ricerche da mobile, quando queste due versioni sono molto differenti tra loro. Con il Mobile-First Index useremo la versione mobile della pagina web per l’indicizzazione e la classificazione, con l’obiettivo di aiutare i nostri utenti a trovare quello che stanno cercando”.

 

Questo cambiamento è avvenuto infatti in risposta alle abitudini delle persone. L’80% degli utenti internet nel mondo si connette da un device mobile e più del 50% di questi compie veloci ricerche sui motori di ricerca usando il proprio smartphone.

Google continuerà a usare un unico indice per mostrare i risultati e anche se le versioni desktop sono state indicizzate, le versioni mobile ben presto diventeranno predominanti. La transizione sta avvenendo gradualmente, a partire dai siti web con poco traffico.

 

Uno strumento per scoprire se il tuo sito rientra già nel Mobile-First Index è Google Search Console con il quale puoi controllare e mantenere il tuo sito nei risultati di ricerca Google.

https://lh5.googleusercontent.com/RljfD0z4_unVYPQNcYNKgdJK1UJ4PfqW3jmJlV36IuwXjRrjsi6agf0Dc-Ru3RUYyeKptAWBUqkb-FyUAKzD5rFzA6ubfW6vFrTWTQLofz5BC0VRx5GmXgXYXz0SVYW-AlJwPLNx

Source: Google.

 

Questa novità segna un prima e un dopo nelle strategie di posizionamento SEO delle aziende. Ed è per questo che da oggi in poi dovrai tener conto di questi fattori:

  • La versione mobile è quella che deve essere ottimizzata meglio dal momento che è quella che Google visiterà per prima. Ciò significa che il tuo sito deve essere pensato per essere fruibile dai device mobile. Quando è il momento di creare un nuovo sito, la cosa migliore da fare è quindi partire prima dalla versione mobile e poi adattarla alla versione desktop.

  • Il contenuto deve essere uguale nelle due versioni: ciò che non inserisci nella versione mobile Google non lo prende in considerazione. Questo contenuto di dati strutturali o meta dati potrebbe non essere incluso per rendere il tuo sito web più leggero e quindi più veloce.

  • Per fare questo puoi nascondere il tuo testo utilizzando i cosiddetti accordion (o fisarmonica) che mostrano solo i titoli dei paragrafi. Cliccandoci sopra, il contenuto si espande permettendo all’utente di leggere l’intero testo. Questa formula è utile per organizzare le informazioni, lasciandole comunque visibili a Google.

  • Google continuerà a tenere in considerazione come fattore essenziale per stilare la sua classifica la velocità di caricamento di un sito. Ciò significa che il tuo web design deve essere semplice, leggero e usable.

  • Oltre alle questioni tecniche, non dimenticarti del tuo cliente, e pensa invece alla sua esperienza e a come renderla migliore. Se non l’hai ancora fatto, ora è il momento giusto per ridisegnare la tua content strategy. Per essere completamente focalizzati sul contenuto mobile, devi metterti nei panni dei tuoi utenti, sapere cosa stanno cercando e cosa vogliono trovare, in che formato, attraverso un design accattivante e ben strutturato.

 

I suggerimenti che Google sta dando da anni a proposito del design Mobile-First sono ora obbligatori per qualsiasi azienda la cui strategia dipenda in parte anche dal suo sito web. Viviamo in un mondo multicanale in cui utenti e clienti si lamentano quotidianamenti dei brand che li trattano diversamente online e offline. Google sta semplicemente applicando una nuova user experience basata sull’uso di internet attraverso i nostri telefoni.

 
views
115
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
Search (SEO)

Jul 28, 2017

By Gianluca Fiorelli

Gli ultimi trend del Local SEO

Search (SEO)

Jul 14, 2017

By Cristina Juan

I benefici della geolocalizzazione per la tua azienda

Search (SEO)

Nov 10, 2016

By Martina Colucci

Le caratteristiche di una pagina web ottimizzata SEO

Back to top