Servizi di consulenza di marketing integrato
May 15, 2017
BY ANNA GIAMPAOLO

Pardot: il sistema di marketing automation più rapido del mondo

Home > Integrated marketing > Pardot: il sistema di marketing automation più rapido del mondo
Il marketing automation è uno degli strumenti più importanti per i marketer. Secondo il report del 2015 State of B2B Marketing, in un’indagine realizzata tra più di 2.200 marketer B2B, il 70% degli intervistati ha affermato che il marketing automation è uno strumento “efficace” o “molto efficace” per le strategie di digital marketing. Ecco quali sono le caratteristiche di Pardot, una delle migliori piattaforme di marketing automatizzato.

Pardot è una delle piattaforme di marketing automation più efficaci per il B2B. Affiliato a Salesforce, Pardot offre soluzioni che permettono ai reparti di marketing e sales di creare, implementare e gestire campagne di marketing da un’unica piattaforma.

Acquistato nel 2013, Pardot, nel 2014, ha quasi triplicato il proprio tasso di acquisizione clienti: 1.128 nuove entrate, a fronte di appena 104 clienti persi. Il suo concorrente, HubSpot, ha conquistato quasi altrettanti clienti, 1.051 (che si sommano ai 12.000 già esistenti) ma ne ha persi 740, secondo Datanyze.

Datanyze prende in considerazione i siti realizzati con modalità SaaS (Software as a Service, le applicazioni online che non hanno bisogno di essere scaricate - la maggior parte dei sistemi marketing automation, quindi) per determinare quali venditori sono in crescita e quali sono in perdita. I dati di Datanyze mostrano che Pardot attira tra i 200 e i 400 nuovi clienti ogni mese e, in un solo mese, ne ha conquistati 1.128.

Altre aziende che hanno aumentato il numero dei loro clienti sono, per esempio, Infusionsoft, 561, o Marketo, 518.

Pardot

 

(Quota di mercato del marketing automation secondo Datanyze)

Non c'è dubbio che questi dati sono molto interessanti, ma dobbiamo tenere a mente che molti sistemi di marketing automation offrono un periodo di prova gratuito. Per questo motivo, migliaia di aziende iniziano a utilizzare i vari software e smettono quando il periodo di prova termina. Datanyze sta tracciando sia gli utenti in prova sia gli utenti paganti.

Un buon esempio di questo è HubSpot, che registra 31.883 utenti, anche se, in realtà, i clienti che pagano per utilizzare la piattaforma sono poco più di 12.000.

Il dato è importante per le aziende che stanno valutando l'acquisto di un software di marketing automation, ma è utile anche per gli investitori. Le aziende SaaS che perdono clienti ogni mese devono lavorare duramente per ottenere nuovi clienti e raggiungere il “pareggio”: non conquistarne di nuovi, ma neanche perderli. I dati più rilevanti di questi report riguardano l’acquisizione dei clienti nuovi e reali, come afferma Datanyze. Secondo questo criterio, la classifica sarebbe:

  1.      Pardot: 1.024

  2.      HubSpot: 311

  3.      Marketo: 290

  4.      Act-on: 181

  5.      Demandforce: +90

La crescita di Pardot

Dopo il suo lancio nel 2014, Pardot ha cambiato il rapporto tra le vendite e il marketing. Le aziende che già utilizzano il CRM di Salesforce sono avvantaggiate, dal momento che Pardot appartiene a Salesforce.com, per cui avranno accesso al database di clienti di Salesforce in un modo con cui gli altri sistemi di marketing non possono accedere.

Con Pardot, le aziende possono vedere i risultati fin da subito con strumenti come l'email marketing e la gestione semplificata dei lead, l'allineamento delle vendite e marketing (lo smarketing), reporting e lead generation.

Secondo il Pardot Salesforce Customer Relationship Studio del 2015, i clienti Pardot hanno visto aumentare le loro entrate del 34%, e le loro campagne di marketing sono diventate più efficaci del 37%. Questo ha fatto sì che molti utenti migrassero a Pardot da altri software di marketing automation come HubSpot, Marketo e Act-on. La tabella mostra la percentuale di clienti che dal 2011 sono migrati da altre piattaforme a Pardot Marketing Automation.

 

Pardot

(Immagine: Built With)

Pardot: The King of Video

Più di uno studio prevede che, entro la fine del 2017, il 70% del traffico sarà generato dal video marketing. È interessante sapere che Pardot fornisce una potente integrazione per i widget video di Wistia e che questa piattaforma unita a Pardot permette alle aziende di concentrarsi rapidamente sui lead più qualificati in base a chi sta guardando i loro video, interagendo con CTA. Inoltre, se stai già utilizzando Wistia per i tuoi video, Pardot fornisce in modo semplice e intuitivo i dati che sono stati raccolti dall’integrazione.

Tutti questi dati ci fanno capire che la crescita del Pardot continuerà, con nuove sfide, nuove integrazioni e nuove funzionalità.

views
356
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
Servizi di consulenza di marketing integrato

Jun 22, 2018

By Natalia Bergareche

GDPR: 7 passi per essere conformi alla legge

Servizi di consulenza di marketing integrato

Apr 03, 2018

By Jono Alderson

Il Digital Marketing è morto: Kit di sopravvivenza per quello che verrà (Parte 1)

View all
Back to top