UX
Oct 28, 2016
BY ANNA GIAMPAOLO

Travel marketing: come creare un sito web che generi conversioni

Home > UX > Travel marketing: come creare un sito web che generi conversioni
Una delle missioni più importanti per un’agenzia di viaggi consiste nell’ottimizzare al massimo il proprio sito in modo da rendere l’esperienza dell’utente piacevole e aumentare le conversioni. Ecco come creare un sito web in grado di generare nuovi clienti.

Non è facile convertire, per un travel site: gli investimenti, sia a livello economico che a livello di tempo e di energie, richiesti da un viaggio rendono il processo di acquisto più ponderato, e quindi più difficoltoso, rispetto ad altre categorie merceologiche che propongono prodotti e servizi meno “impegnativi”.

Le agenzie di viaggio, se desiderano aumentare le conversioni tramite il proprio sito Internet, devono garantire la migliore user experience possibile, mettendo a disposizione dell’utente, in modo facile e intuitivo, tutte le informazioni necessarie, così da risparmiargli tempo e fatica. Ma come è possibile raggiungere questo obiettivo?

Ecco alcuni consigli e best practices per strutturare al meglio il tuo sito travel.

 

1- Ottimizza la home page

La home di un sito di viaggi è la pagina che generalmente gli utenti visualizzano per prima, raggiungendola tramite i risultati di ricerca organici, i social media e le inserzioni a pagamento. Una homepage chiara, semplice e intuitiva costituisce un ottimo biglietto da visita, in quanto invoglia gli utenti a proseguire la navigazione. Ecco le caratteristiche che deve avere.

  • Navigazione semplice

Una delle prime azione effettuate dagli utenti quando visitano la homepage di un sito di viaggi è quella di cercare la destinazione verso cui desiderano partire. Per completare questa operazione è necessario chiedere agli utenti di inserire alcuni dati specifici, come la località, la data di partenza, la data di arrivo e altri specifici filtri (ad esempio, il numero di persone con cui si desidera viaggiare). Se la compilazione di questi dati risulta lunga e macchinosa, gli utenti avranno la tentazione di abbandonare il sito in cerca di un’agenzia di viaggi in grado di offrire una UX migliore; invece, se questa azione iniziale viene semplificata al massimo, aumentano le possibilità di conversione. Accertati pertanto di inserire i seguenti elementi:

  • Ricerca predittiva (predictive search)

​Il predictive search è la funzione che prevede il completamento automatico della barra della ricerca, dopo che l’utente ha inserito le prime lettere. I vantaggi di questa funzione sono chiari: l’utente avrà la possibilità di risparmiare tempo, senza dover necessariamente digitare l’intera ricerca. È questa la soluzione adottata, per esempio, da Last Minute:

Ricerca predittiva Last Minute

 

(Immagine: Last Minute)

  • Calendari facili da utilizzare

Assicurati che il calendario che metterai a disposizione dell’utente per selezionare la data di partenza e la data di arrivo possa essere utilizzato in modo semplice. Ad esempio, fai in modo che le date selezionate vengano evidenziate con un colore in contrasto con la palette cromatica scelta per il layout del sito, in modo che l’utente possa subito rendersi conto se per sbaglio ha selezionato date non corrette.  

  • Inserisci chiaramente la tua value proposition, ovvero ciò che ti distingue dagli altri competitor. In questo senso, possiamo prendere come esempio la homepage di Expedia, nella quale le caratteristiche salienti dell’azienda vengono messe in posizione rilevante:

Value proposition Expedia

(Immagine: Expedia)

  • Inserisci le informazioni utili che riguardano la tua azienda (numero di telefono, indirizzo, email, orari), in modo che i visitatori interessati possano contattarti facilmente.  

  • Usa una CTA di forte impatto

Inserire una Call to Action con un copy accattivante costituisce un aiuto decisivo per spingere gli utenti a completare il processo di conversione. CTA come “Prenota una stanza” o “Prenota il tuo viaggio”, posti bene in evidenza all’interno della homepage, possono senz’altro spingere i visitatori all’azione.

  • Non sottovalutare l’efficacia del cross-selling

Il cross- selling è uno strumento potentissimo per aumentare le conversioni. Se l’utente sta prenotando un volo, perché non suggerirgli anche di prenotare la stanza di un hotel? O ancora, se l’utente sta già prenotando la stanza di un hotel, potresti suggerirgli di noleggiare anche un’auto per la durata della sua permanenza.

 

2 - Realizza un sito responsive

Secondo un report recente di Criteo, il 27% delle transazioni digitali che riguardano il settore travel vengono effettuate tramite dispositivi mobile. Questo dato fa capire quanto sia importante ottimizzare la propria piattaforma anche per gli smartphone. Pertanto, accertati che la tua app o il tuo website mobile vengano visualizzati con chiarezza e abbiano una struttura lineare, facilmente comprensibile dall’utente.

 

3 - Cura i contenuti

I contenuti sono un elemento fondamentale per qualsiasi sito, anche (e soprattutto) per un sito di viaggi. I testi devono avere il giusto compromesso tra evocazione e informazione: devono far sognare, ma allo stesso tempo è necessario che forniscano tutte le informazioni necessarie affinché l’utente decida di prenotare il viaggio. Anche le immagini devono essere selezionate con attenzione: bisogna puntare su fotografie belle e in alta qualità, che invoglino gli utenti a fare immediatamente le valigie.

 

4 - Inserisci opinioni di utenti, testimonianze, racconti di viaggio

Le customer reviews incidono in modo determinante sulla decisione finale dell’utente. Portali come Priceline ne hanno fatto un elemento distintivo della loro offerta:

Customer review Priceline

(Immagine: Priceline)

 

5 - Ottimizza la pagina delle prenotazioni

Prenotare una vacanza comporta una riflessione accurata da parte del cliente, perché il viaggio richiede un investimento di tempo e di denaro considerevole. Quindi, per mettere a proprio agio l’utente, puoi dargli la possibilità di cancellare la prenotazione entro un certo limite di tempo.

Inoltre, per incentivare le conversioni, puoi creare un senso di urgenza sottolineando, ad esempio, che una determinata accomodation è visualizzata anche da altri utenti: il potenziale cliente capirà che l’occasione che gli proponi deve essere colta al volo.


Questi sono solo alcuni dei suggerimenti su come creare un sito web in grado di generare conversioni: se li segui, potrai trasformare il tuo sito di viaggi in un potente strumento per trovare nuovi clienti. Noi di WAM, agenzia specializzata in inbound marketing e attiva da anni nel settore travel, possiamo aiutarti nell’intento. Contattaci per richiedere una nostra consulenza. Se desideri approfondire l’argomento, leggi i nostri post Best practices per promuovere il tuo hotel con il content marketing e Inbound marketing per il turismo: il ruolo dei social media.

 

Scarica l'ebook con i 30 migliori consigli per generare leads

views
419
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
UX

Sep 01, 2017

By Gianluca Fiorelli

3 modi per migliorare la UX con il Machine Learning

UX

Mar 13, 2017

By Anna Giampaolo

User experience e Real Estate: come facilitare la ricerca di una casa

UX

Oct 25, 2016

By Marco Cabboi

Smartphone e settore bancario: come e perché creare un sito responsive

Back to top