core algorithm update google
Search (SEO)
Jan 07, 2021
Gianluca Fiorelli
Main SEO & Digital Strategy Consultant
Contact
twitter google+ email email

Tutto ciò che devi sapere sul nuovo aggiornamento dell'algoritmo di Google

Home > Search (SEO) > Tutto ciò che devi sapere sul nuovo aggiornamento dell'algoritmo di Google
In cosa consiste il nuovo Core Update di Google? Quali sono i nuovi criteri? Come influisce sulla strategia di posizionamento? Gianluca Fiorelli, specialista SEO di We Are Marketing, ci spiega i punti principali del Google Core Update.

Cosa sono i "Core Update" di Google?

Nel team di We Are Marketing, e nel mondo SEO in generale, è necessario rimanere sempre aggiornati su tendenze, novità e cambiamenti che avvengono quotidianamente nel mondo digitale. Uno di questi cambiamenti, spesso vitale per molte aziende, riguarda gli aggiornamenti dell'algoritmo di Google, noti anche come Core Updates. Il 3 dicembre 2020 è stato lanciato il terzo Core Update dell'anno. Ogni giorno Google pubblica una o più modifiche con l’intento di migliorare i nostri risultati di ricerca. La maggior parte di queste non sono visibili ad occhio nudo, ma sono molto utili per continuare a migliorare poco a poco i risultati di ricerca forniti agli utenti.

Diverse volte all'anno Google apporta modifiche significative ed estese ai suoi sistemi e algoritmi di ricerca. Come si relaziona Google in riferimento a questi cambiamenti?

Queste modifiche sono gli ormai famosi "Google Core Updates" e sono progettati per certificare che Google sta adempiendo alla sua missione di presentare contenuti pertinenti e autorevoli ai suoi utenti.
In questo caso, tramite una comunicazione ufficiale, l'azienda ha annunciato che è stato effettuato un aggiornamento basico generale. Questa comunicazione viene data perché questi aggiornamenti producono effetti evidenti e molta volatilità nei risultati di ricerca. Alcuni siti web possono infatti registrare aumenti o diminuzioni del proprio traffico durante il processo. I siti che subiscono forti cali, di conseguenza, dovranno cercare una soluzione. Lo svantaggio di questi aggiornamenti è che potrebbe non esserci nulla da risolvere.
 

Google core updates reaction

E...questa è la reazione che avviene in molte persone dopo l'annuncio di un nuovo "Core Update" da parte di Google!

Vediamo in cosa è consistito l'ultimo:

Come influisce il nuovo aggiornamento di Google 2020?

Lo scorso 3 dicembre 2020, Google ha rilasciato il terzo e ultimo Core Update dell'anno. I precedenti sono avvenuti a gennaio (January 2020 Core Update) e a maggio (May 2020 Core Update).
Come sempre, quando si tratta di aggiornamenti, il lancio avviene nell'arco di alcuni giorni, tanto che solo il 16 dicembre è stato annunciato il completamento di tutte le attività.
La necessità di attendere più di 10 giorni per "lanciare" un aggiornamento indica chiaramente che non si tratta di un classico e basico aggiornamento, ma di veri e propri cambiamenti nel funzionamento dell'intero algoritmo di Google. Per fare un paragone, è come quando Apple o Google lanciano un nuovo sistema operativo per iOS o Android.

google core update dicembre 2020

Infatti, a differenza di altri aggiornamenti come Panda o Penguin (ora entrambi fanno parte dell'algoritmo generale), il Core Update non interessa solo un aspetto specifico dei fattori di ranking. In questo si differenzia ancora una volta da Panda e Penguin, che hanno inciso solo sulla qualità del contenuto e i sistemi di link building.
I Core Update sono una riscrittura completa dell'intero algoritmo di Google, interessando tutte le sue parti (o "baby algorithms", come sono stati definiti dal dipendente di Google Gary Illyes più di un anno fa). Questo è il motivo per cui è estremamente difficile, se non impossibile, determinare il motivo esatto per cui un sito vede il suo traffico organico colpito positivamente o negativamente da un Core Update.
Inoltre, Google non ci dice molto sulla natura di questi aggiornamenti generali, a parte la classica frase di creare "ottimi contenuti che le persone adorano", che - a essere onesti - non è che sia molto utile a tutte quelle persone o aziende che vedono il traffico organico precipitare drasticamente dopo un aggiornamento.
 

Come sappiamo se il nostro sito web è stato colpito da un Core Update

Probabilmente hai già capito se il tuo sito web è stato influenzato positivamente o negativamente dal Core Update di dicembre. Nel primo caso, avrai visto il traffico proveniente dai motori di ricerca in costante aumento o, nel caso opposto, ne avrai visto una diminuzione o addirittura scomparsa.
Con uno strumento come SISTRIX, mettere in relazione i cambiamenti nel volume di traffico proveniente da motori di ricerca è relativamente semplice. Devi solo osservare l'evoluzione della visibilità SEO del tuo sito web.

Ad esempio, di seguito possiamo vedere come la visibilità organica di Ivoox.com ha avuto un aumento di 3 punti:

Google Core Updates, come influenza il sito web?

Al contrario, un sito come tenor.com (il sito utilizzato per le GIF sui social network) ha visto un calo di oltre il 50% della visibilità organica che aveva prima del 3 dicembre:

 Google Core Updates dicembre 2020

Infine, uno dei motivi principali per cui attendere che il lancio del Core Update venga dichiarato concluso, è il fatto che un aggiornamento così importante, che avviene nell'arco di molti giorni, può portare a conclusioni affrettate come, ad esempio, pensare che il cambiamento sia stato positivo per poi scoprire che il nostro sito è stato invece influenzato negativamente.
Questo è quello che è successo a vari siti web come questo, segnalato dal famoso SEO americano Glenn Gabe, il quale definisce questi cambiamenti "tremors":

In che modo gli aggiornamenti di Google influiscono sul tuo sito web?

 

Cosa fare se il nostro sito è stato influenzato negativamente?

La prima cosa è non farsi prendere dal panico.

La seconda cosa è armarsi di molta pazienza, perché se il nostro sito è stato colpito da un aggiornamento generale di Google, significa che ha seri problemi in uno o più componenti che influenzano i fattori di ranking, i quali non sono né definiti né chiari. Inoltre, interagendo tra loro, o si risolve nel complesso o non sarà mai possibile recuperare la visibilità SEO persa, tanto meno migliorarla.

La pazienza è necessaria anche perché non vedremo miglioramenti evidenti fino a quando Google non lancerà un nuovo Core Update. Capire questo ultimo punto è fondamentale, e soprattutto è importante spiegarlo ai nostri superiori o ai nostri clienti.

Un Core Update è complesso e tocca così tanti aspetti diversi dell'algoritmo che Google impiega molto tempo per:

  1. Raccogliere dati sulle modifiche nei risultati di ricerca provocate dall’aggiornamento.

  2. Valutarli.

  3. Analizzare il comportamento degli utenti dopo l'applicazione delle modifiche apportate dall'aggiornamento.

  4. Migliorare o correggere gli effetti dell'aggiornamento.

  5. Creare una nuova replica dell'algoritmo.

  6. Provalo.

  7. Lanciare un nuovo core update.
     

Tuttavia, secondo Paul Haar, Software Engineer di Google, ciò non significa che tra Core Update e Core Update Google non vi siano aggiornamenti parziali, che interessano parti specifiche dell'algoritmo (i "baby algoritmi" di cui si parlava prima).
In altre parole, se un sito web è stato colpito da un Core Update, sarà difficile riacquistare la visibilità perduta fino ad un nuovo aggiornamento generale, ma si potrà riacquistarne una parte nel periodo compreso tra un aggiornamento e l'altro se si agisce con decisione e senza intoppi nella correzione di tutti gli errori - tecnici, di contenuti e di link building - che possono essere rilevati con un'analisi approfondita e obiettiva.

Se questo non viene fatto, ci troveremo in una di queste due situazioni:

1) Il nostro sito perderà ancora più visibilità SEO e traffico organico quando Google lancerà un nuovo Core Update;

2) O il nostro sito vedrà un miglioramento, ma non sufficiente per recuperare ciò che è andato perduto.
 

Quest'ultima situazione deve essere presa sul serio.
Ripercorriamo il caso di Ivoox.com:

Google Core Update 2020
 

Nel grafico qui sopra possiamo vedere come Ivoox:

  1. Ha perso un'enorme quantità di visibilità SEO a causa dell'aggiornamento del Core Update di maggio.

  2. Non ha apportato miglioramenti parziali tra un aggiornamento e l'altro.

  3. Ha recuperato un po' di visibilità a dicembre, ma non come prima di maggio.
     

Allo stesso modo però non dobbiamo dormire sugli allori se abbiamo guadagnato visibilità e siamo ricaduti in quegli errori che ci hanno dato problemi in passato.

Un esempio è il caso di elplural.com:

Aggiornamento Google dicembre 2020
 

Come possiamo vedere se estendiamo a due anni la panoramica dell'evoluzione della sua visibilità SEO:

1) Elplural.com ha avuto una caduta nell'agosto 2018 (Medic Update, il quale è stato il primo Google Core Update).

2) Hanno sistemato gli errori e nel marzo 2019 è riuscito a recuperare parte di ciò che aveva perso.

3) Il lavoro è continuato e i Core Update del giugno 2019 e del gennaio 2020 hanno premiato gli sforzi.

4) Tuttavia, qualcosa nella loro strategia, che chiaramente non conosciamo, è stato cambiato o semplicemente non sono stati presi in considerazione i cambiamenti che Google stava annunciando.

5) Quando è arrivato il Core Update del dicembre 2020, hanno visto la loro visibilità su Google calare di 8 punti.

 

Fai un audit accurata e profonda del tuo sito web 

Come abbiamo già detto, gli aggiornamenti generali riguardano l'intero algoritmo di Google e, soprattutto, il modo in cui i “baby algorithms” interagiscono tra loro. Per questo motivo è impossibile attribuire un crollo a una sola causa.
Non essendoci quindi un'unica causa, sarà necessario fare un audit al nostro sito web con lo scopo di identificare tutti quei difetti che possono essere considerati abbastanza rilevanti da causare un abbassamento del quality score da parte di Google e, di conseguenza, un peggiore posizionamento nel ranking, della visibilità SEO e del traffico organico.

Purtroppo Google non ci fornisce alcun indizio oltre a "creare contenuti di qualità utili per gli utenti". Detto ciò, questa semplice frase ci indica una direzione per portare avanti la nostra analisi.

 

Cos'è la "qualità" secondo Google?

Nelle linee guida per i Quality Raters, il manuale per chi verifica la qualità dei risultati di ricerca, Google individua tre concetti principali che determinano la qualità di un sito:

  • Expertise: la capacità di un sito o di una pagina web di risolvere/rispondere a una domanda di qualsiasi difficoltà in modo corretto, facile e veloce.

  • Authoritativeness: capacità di farsi riconoscere dalla comunità come esperti in un settore o in una materia.

  • Trustworthiness: il grado di fiducia che un sito o una pagina web ha secondo Google riguardo ad un determinato argomento.
     

Questo è ciò che nella SEO è conosciuto con l’acronimo E-A-T. Sono tre concetti molto generici, non esiste un algoritmo di Google chiamato E-A-T, di conseguenza non bisogna ottimizzare un algoritmo inesistente E-A-T.
 

Ciò che esiste sono i fattori di ranking, che fanno parte dell'algoritmo di Google e per i quali esistono specifici "baby algoritmi", sempre legati all’uno o all'altro di questi tre concetti.

Pertanto, dobbiamo lavorare affinché il nostro sito web sia eccellente e sia considerato il migliore o tra i migliori del suo settore per la sua capacità di offrire risposte ai problemi che gli utenti possono avere, perché è considerato un'autorità nel suo campo e, infine, perché è considerato un sito web in cui si può riporre totale fiducia. 

Questa è una strategia SEO!
 

Expertise

Se Expertise significa avere la capacità di risolvere qualcosa correttamente, facilmente e rapidamente, allora dovremmo porci queste domande:

1) Il nostro sito risponde davvero alle esigenze espresse dai nostri potenziali utenti nelle loro ricerche?

2) Se si, allora:

a. Lo fa nel modo in cui gli utenti ne hanno bisogno?

b. Offre le risposte in modo chiaro, oppure le nostre risposte sono sepolte o nascoste da altre cose non necessarie?

3) Il nostro sito web è fruibile, o la sua mancanza di usability è tale che la gente non riesce a trovare ciò che sta cercando?

4) Tecnicamente il sito è veloce o le pagine si caricano lentamente?

a. e... l'architettura dell'informazione è strutturata correttamente?
 

Authoritativeness

Siamo davvero un'autorità nel nostro campo? Il punto è che probabilmente lo siamo nella vita reale, ma questo non si riflette online.
Le persone e le aziende che sono considerate autorità nel loro campo di competenza o nella loro nicchia di business hanno di solito menzioni, citazioni, riferimenti e - parlando del web - link da altre persone, siti o entità al di fuori della nostra.
So che può sembrare molto "vecchia scuola SEO", ma i link (e in misura minore le menzioni) sono ancora fondamentali per determinare il grado di autorità di un sito, quindi dovremmo verificare i profili dei nostri link:

1) Sono di buona qualità?

2) Quali siti web ci menzionano?

3) Qual è il "sentimento" di questi link?

4) L'acquisizione naturale di questi collegamenti si è fermata o è rallentata nel tempo?
 

Trustworthiness

Essere considerato un sito web di fiducia non significa - per esempio, nel caso dei siti web sulla salute - avere medici nel nostro portfolio che firmano gli articoli.
Fiducia significa sicurezza, il che implica anche una parte tecnica (HTTPS, sicurezza dei dati che gli utenti metteranno nei nostri moduli).
Fiducia significa offrire supporto durante tutta la navigazione e fruizionedel sito.
La fiducia, inoltre, è una conseguenza del fatto di avere delle competenze e di essere considerati un'autorità:

1) Competenza perché più siamo in grado di offrire risposte in modo facile, veloce e di successo, più le persone ci considereranno un sito web di cui fidarsi.

2) Autorità perché quanti più siti web e persone (che hanno la fiducia dei nostri utenti) ripongono la loro fiducia, citandoci e menzionandoci come autorità nel nostro settore/nella nostra nicchia, tanti più potenziali utenti si fideranno di noi.

 

In breve: perché non possiamo perdere di vista l'aggiornamento di Google 2020

I Core Updates di Google sono algoritmi generali, e come tali non è possibile attribuire ad una sola causa l'eventuale perdita di traffico che il nostro sito web può aver avuto dopo il suo lancio.

Se abbiamo perso visibilità SEO e traffico organico, questo significa che è giunto il momento di rivedere la nostra strategia SEO da zero e identificare tutti i problemi in ciascuna delle aree SEO in cui siamo più deboli.

E questo non significa mettere in atto piccole tattiche che possono darci un illusorio senso di miglioramento. Significa invece cambiare radicalmente tutto, dalla nostra strategia SEO, al nostro sito web.

views zoom copy 17
896
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
Search (SEO)

Sep 30, 2021

By Antoni Saurina

Meta tag: cosa sono e quali sono i consigli di Google per la loro ottimizzazione

Search (SEO)

Mar 11, 2021

By Antoni Saurina

Come potenziare la tua Content Strategy: consigli di SEO copywriting per migliorare il tuo posizionamento

Search (SEO)

Apr 02, 2020

By Antoni Saurina

Mobile first index e posizionamento SEO: le ripercussioni a partire da settembre