real time marketing automation
Marketing 360º
Jan 14, 2021
Natalia Bergareche
Head of Corporate Marketing
Contact
email email

10 segreti per scoprire il Real Time Marketing

Home > 10 segreti per scoprire il Real Time Marketing
L'ascesa dei social network e la necessità di immediatezza hanno portato alla nascita di nuove forme di marketing che sfruttano l'attualità per generare viralità e raggiungere una maggiore portata. Sapete cos'è il Real Time Marketing? Continuate a leggere.

Oggi, essere presenti nel dibattito pubblico e far parte della social conversation significa essere attivi nei social network. È uno spazio dove si sovrappongono messaggi di ogni tipo, di carattere effimero, e ottenere viralità/attenzione è un obiettivo molto ambito. Il marketing non è estraneo alle nuove tendenze, anzi, se ne nutre e si adatta per restare in contatto con gli utenti. Per questo motivo è nato negli ultimi anni e si è consolidato il cosiddetto Real Time Marketing. Ma cos'è esattamente?

Cos'è il Real Time Marketing?

Quando parliamo di Real Time Marketing ci riferiamo all'unione strategica di marketing e tecnologia, attraverso tutte le sue variabili, per ottenere risultati migliori. E, soprattutto, si tratta di proporre le nostre azioni di marketing declinandole al tempo presente per partecipare in tempo reale alle conversazioni che si svolgono nei social network, o in qualsiasi piattaforma in cui si trovi il nostro pubblico. 

Il Real Time Marketing sta funzionando in questo momento perché viviamo in un ambiente favorevole. Ecco quali sono i 3 assi su cui la tecnologia si è evoluta e ci ha permesso di arrivare fin qui. 

 

Le radici del Real Time Marketing

I computer

Dobbiamo ai computer la capacità di convertire i dati in informazioni, utili per il marketing contestuale. Il primo di questi è l'ENIAC, prodotto nel 1946, che pesava ben 27 tonnellate ed era in grado di effettuare 5.000 addizioni e sottrazioni, 350 moltiplicazioni e 50 divisioni al secondo. Era l'epoca delle valvole, quelle piccole lampadine che erano presenti all'interno di queste macchine. Solo nel 1954 arrivò al computer il primo transistor, nel 1970 il primo microchip e da lì ci siamo evoluti fino ai supercomputer. Oggi siamo alle porte del computer quantistico, che sarà in grado di eseguire calcoli sulle proprietà fisiche degli atomi, prima inimmaginabili. 

La capacità di memorizzazione, l'elaborazione dei dati e le possibilità di lavorare in rete hanno rivoluzionato, insieme ai social network, il mondo del marketing basato sui dati.
 

Internet

Internet ha rivoluzionato l'economia, la società e il mondo così come lo conosciamo. Grazie a Internet siamo sempre connessi, specialmente nelle aree urbane e soprattutto a causa della domanda creata dagli utenti mobili che vogliono il cosiddetto "Internet ovunque". Internet permette l'accesso alle informazioni, il third-party relationship (social network) e la generazione di dati attraverso la complessità tecnologica degli smartphone, il tutto in tempo reale.
 

Telefoni cellulari, orologi smart, wearables

Con la capacità di calcolo dei dati e la tecnologia mobile, i wearables e gli altri dispositivi di segnalazione digitale, abbiamo un sempre maggior numero di dati con cui sviluppare il nostro marketing. Questo fenomeno produce, attraverso gli smartphone e i dispositivi wearables, una infinità di dati. Questi dati, se incrociati con l'attività nei social network e con qualsiasi traccia digitale dell'utente (transazioni, viaggi, checkin...), creano un profilo digitale sul quale l'azienda può agire.

Dispositivi wearables e marketing in tempo reale

Una volta definite le basi che hanno reso possibile il real time marketing e l’email real time marketing, è arrivato il momento di chiederci: qual è il segreto? Di cosa dobbiamo tener conto per applicare una strategia di successo di real time marketing automation, ad esempio? Questi sono i 10 punti da non dimenticare:
 

I 10 punti per la gestione del marketing in tempo reale

Big Data

Acquisire dati, stabilire metriche, gestire diverse fonti, controllare le informazioni e associare profili. Più si definisce il buyer persona, più ci si avvicina all'individuazione delle opportunità di associare dati e comportamento del consumatore.

Infatti, secondo questo studio di Techjury, l'uso dei big data consente a Netflix di risparmiare 1 miliardo di dollari all'anno in termini di fidelizzazione dei clienti e si stima che entro il 2023 il mercato dell'analisi dei big data raggiungerà i 103 miliardi di dollari.
 

Segmentazione per centrare il bersaglio

Siate consapevoli del fatto che sarà impossibile per voi raggiungere tutti con le vostre offerte. È meglio scegliere una strategia di marketing mirata rispetto ad una di marketing troppo generica. Onestamente, non tutti vi prestano attenzione, ma avere un'idea chiara di chi sta acquistando da voi (buyer persona), quali siano le sue esigenze e le sue intuizioni, vi aiuterà a definire chiaramente che tipo di contenuto dovreste produrre, per chi e con quali tempi. La segmentazione vi porta più vicini al successo, perché segmentare significa apportare rilevanza e giusto contesto alla vostra strategia di Marketing 360. Stabilite una gamma di prodotti, scalabile e adattabile alle reali esigenze dei vostri acquirenti.
 

Targeting: fissare l'obiettivo 

Stabilite gli indicatori precisi su cui andrete a lavorare i segmenti. Definite il rapporto che avrete con il vostro buyer persona e, soprattutto, sviluppate una strategia di acquisizione adatta a loro. Chiedetevi cosa dovete fare per farli entrare nel funnel di marketing, come li trasformerete in clienti, cosa userete come rinforzo in ogni fase del funnel di vendita e quali azioni intraprenderete step-by-step.
 

Social Media Marketing 

Si tratta di avvicinare il brand all'utente. I social network sono il canale migliore per mantenere viva la conversazione, alimentare la strategia e correggere, in tempo reale, le eventuali crisi che dovessero presentarsi, sfruttando le opportunità e, dove necessario, aggiustare la vostra proposta di valore.
 

Real Time Bidding

Si tratta di essere diversi, di essere in vantaggio rispetto alla concorrenza, di sfruttare la fluttuazione dei valori nel mercato delle keywords. Pertanto, allenatevi e divertitevi a fare offerte in tempo reale per ottenere i migliori risultati al momento giusto. Non è facile, ma il ritorno è immediato: più traffico, miglior SEO e, nel migliore dei casi... maggiore conversione.
 

Multi-channel

Senza dubbio, il real time marketing è multipiattaforma e multicanale. Utilizziamo il cellulare, il tablet e il computer durante il giorno in diversi modi. Il processo può iniziare sul cellulare - la fase di ispirazione, informazione e confronto - e finire sul computer - la prenotazione e l'acquisto. Ma può anche succedere che inizi al computer e finisca nel negozio fisico (effetto ROPO - “Research online, buy offline”) o che il negozio fisico interagisca direttamente con il mobile (showrooming e webrooming).

La verità è che la sua visione deve essere olistica, dal punto di vista dell'omnichannel che domina oggi la scena. Real Time Marketing? Sì, ma tenendo conto dell’off, dell’on e di tutto il resto.


Brand Content

La chiave della strategia oggi è il contenuto. Pertanto, la sovrapposizione del funnel marketing con una strategia vivace, in evoluzione e appropriata di Inbound Marketing o di contenuti rilevanti per tutto il funnel di vendita, è essenziale per qualificare i lead e allo stesso tempo alimentare il nostro CRM. 

Ricordate che i contenuti di brand devono essere allineati con il buyer persona, le parole chiave e il SEO, ma soprattutto pensate e preparate i vostri contenuti tenendo sempre presente il transmedia storytelling, multipiattaforma e multicanale.
 

Personalizzazione

Il marketing di oggi è una questione di rilevanza. E tu sarai rilevante per me solo se entrerai in connessione con me, se mi tratterai in modo diverso, se risolverai i miei dubbi ed esaudirai i miei desideri... in pratica, se imparerai a conoscermi. Ecco perché la personalizzazione nel real time marketing è un altro segreto importante. Mettere un nome proprio a ogni punto di contatto con il brand è molto importante per conquistare i nostri clienti.
 

Velocità significa essere rapidi

Ed essere rapidi significa dover essere il primo. Gli strumenti di analisi che abbiamo oggi ci consentono di tracciare il profilo del cliente come mai prima d'ora. Analizza il tuo traffico web ma anche il traffico mobile e quello da tablet. Incrocia i dati con l'analisi del sentiment, le menzioni, i social media che influenzano il brand e da lì confrontali con i dati CRM, i profili di acquisto, ecc. Incrocia tutti questi dati, valorizzati dalla business intelligence, in una dashboard ordinata, accurata e ben strutturata, e inizia a prendere decisioni in tempo reale.

Uno dei più famosi esempi di real time marketing lo abbiamo visto durante il Superbowl del 2013 quando la luce si spense per un attimo. Il Super Bowl, negli Stati Uniti, è l'evento più importante dell'anno e gli inserzionisti si contendono centinaia di milioni di spettatori in tutto il mondo. Chi ha avuto la meglio? Il brand dei famosi biscotti Oreo. E lo ha fatto essendo il più veloce e spiritoso, nel connettersi con il pubblico attraverso  un semplice tweet: "Power out? No problem. You can still dunk in the dark". 

La notizia è rimbalzata su tutti i media e ha raccolto più di 15.500 retweets, risultato che per il 2013 aveva del sensazionale. Questo è un classico esempio di real time marketing: reagire rapidamente alle notizie più sorprendenti e trarne vantaggio.
 

Gestione in tempo reale

È di nuovo una questione di marketing e di tecnologia. Dipende principalmente dalla gestione di quattro domande:

  • Piattaforme. Quali dati otteniamo da esse e come li raccogliamo, aggreghiamo e utilizziamo?

  • Analytics. Cosa ci dicono i dati sul comportamento d'acquisto?

  • Canali: Chi sono e di cosa hanno bisogno i nostri clienti nei diversi canali?

  • Esperienza: Qual è la percezione complessiva del brand da parte del cliente nei diversi touchpoint in cui si incrociano?
     

Il real time marketing richiede una profonda conoscenza delle potenzialità della tecnologia che si utilizza, dei propri processi aziendali, della specializzazione dei team ma soprattutto dell'interazione tra loro. Non fate l’errore di affidare tutto il vostro marketing ai soli strumenti di analisi o alla tecnologia. L’istinto e l'esperienza del vostro team sono essenziali quando si lanciano campagne, si interagisce con gli utenti in tempo reale o si sviluppano strategie costruite sulla base di "conosco, studio, ascolto e propongo". 

Il marketing senza tecnologia oggi non è possibile, ma la tecnologia senza marketing non è utile per le vendite e il business. E tu? Sei pronto per il real time marketing?

views zoom copy 17
846
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
Marketing 360º

Sep 02, 2021

By Patricia Peñalver

Tutto ciò che devi conoscere per strutturare al meglio la tua nuova strategia di Marketing Digitale B2B

Marketing 360º

Aug 12, 2021

By Natalia Bergareche

Customer Experience: come potenziarla nell'era del cliente digitale

Marketing 360º

Jul 22, 2021

By Natalia Bergareche

Come velocizzare il processo di acquisto grazie alla tecnologia