E-commerce
Jun 14, 2016
BY MARCO CABBOI

Lo stato dell’e-commerce: presente e futuro delle vendite online

Home > E-commerce > Lo stato dell’e-commerce: presente e futuro delle vendite online
L’e-commerce sta crescendo a ritmi vertiginosi. Qual è la situazione attuale del commercio elettronico e quali sono le tendenze per il prossimo futuro? Ecco le caratteristiche di un fenomeno in continuo sviluppo.

Nel 2015 l’e-commerce ha subito una crescita molto rapida, tendenza che è stata confermata nei primi mesi del 2016. Il fenomeno, di portata globale, riguarda anche l’Italia, dove l’e-commerce è nato esattamente 18 anni fa. Nel nostro Paese, negli ultimi 5 anni, gli acquirenti online sono raddoppiati (da 9 a 18 milioni), mentre gli acquisti online sono passati dai 9,3 miliardi del 2011 ai 19,3 miliardi del 2016, con un aumentato di 2,7 miliardi rispetto al 2015.

Ma in che modo si sta evolvendo l’e-commerce? Ecco qual è lo stato dell’arte del commercio elettronico e le tendenze del prossimo futuro che riguardano le vendite online.

 

  1. Basta e-commerce noiosi, benvenuti e-commerce divertenti

Molto spesso, gli e-commerce sono molto simili tra loro, con un’impostazione ricorrente che prevede l’uso massiccio di banner promozionali e una griglia di prodotti molto basica e standardizzata. Un’impostazione di questo tipo, per quanto possa essere pratica, sicuramente non aiuta a coinvolgere l’utente e a creare engagement. Alcune piattaforme di e-commerce stanno integrando le proprie funzionalità in modo da consentire una maggiore personalizzazione dell’interfaccia. Per questo, nel prossimo futuro, i siti di e-commerce saranno in grado di proporre più contenuti accattivanti e layout più fluidi e personalizzati.

Nella personalizzazione degli e-commerce bisogna tuttavia tenere conto di alcune best practices fondamentali.

 

  • Progetta la pagina prodotto come se fosse una landing page

Una landing page è una pagina su cui l’utente atterra dopo aver cliccato un link contenuto in un altro sito. Lo scopo di una landing page è quello di creare conversioni, pertanto la pagina è priva di “distrazioni” e contiene solo gli elementi necessari per raggiungere lo scopo: headline, una breve descrizione dell’offerta, un’immagine, un form  e un tasto submission.

landing page

(Fonte: HubSpot)

In che modo si può creare un e-commerce prendendo ispirazione dalla pulizia e dalla linearità di una landing page? Per esempio, realizzando una pagina prodotto priva di elementi inutili e dotata solamente delle informazioni fondamentali, strutturate in modo chiaro e ordinato così da spingere l’utente a un’unica, semplice azione: premere il tasto “Acquista ora”.

Quindi, inserisci foto prodotto di alta qualità, in modo che l’articolo possa essere visualizzato in ogni dettaglio, scrivi una descrizione chiara, essenziale e allo stesso tempo completa del prodotto in vendita e metti bene in evidenza il tasto di acquisto.

 

  • Semplifica il processo di acquisto

Quest’ultimo aspetto mette in luce un’altra caratteristica imprescindibile che deve avere il tuo e-commerce: il processo di registrazione e di acquisto deve essere semplificato al massimo. In questo modo, potrai ridurre la percentuale di utenti che abbandonano il sito senza acquistare i prodotti inseriti nel carrello. Un buon metodo è, per esempio, chiedere soltanto le informazioni principali, e tutte in una volta, in modo da non essere costretto a richiederle in seguito ed evitando di innervosire l’utente con lungaggini inutili ed evitabili.

 

  • Non dimenticarti dell’usability

La semplificazione del processo di acquisto si inserisce in un contesto generale di miglioramento della user experience. Per migliorare l’usability è necessario strutturare il sito in modo che l’utente possa trovare ciò di cui ha bisogno in modo semplice e intuitivo, scegliendo un design minimal e migliorando la flessibilità e l’efficienza.

 

  • Velocità

Molto spesso si sottovaluta l’impatto che il tempo di caricamento di un sito ha sulle scelte dell’utente. Bastano pochi secondi di troppo, infatti, affinché il visitatore si scoraggi e abbandoni il carrello. Accertati che il tuo e-commerce si carichi con facilità: mantenere un design leggero e con pochi elementi grafici (flat design), come ricordato nel punto precedente, può senz’altro essere d’aiuto.

 

  1. Interattività con il negozio fisico

Chi crede che l’e-commerce e il negozio fisico siano in competizione e rivalità tra loro è fuori strada: il negozio online e il negozio brick-and-mortar sono strettamente legati, e i loro confini si stanno sempre più sgretolando. I negozi fisici, infatti, sono sempre più interattivi e digitalizzati (un esempio su tutti, OVS, la cui app permette di ricevere sconti e promozioni speciali o di acquistare un capo della propria taglia se questa non è presente in negozio, semplicemente scansionando con lo smartphone il codice a barre), mentre gli e-commerce stanno cercando di integrare funzionalità miranti a riprodurre l’approccio face-to-face tipico degli in-store, attraverso la possibilità di assistenza online. Inoltre, la consegna dei prodotti nello stesso giorno in cui vengono acquistati può essere letto come il tentativo di abbattere un’altra storica barriera dell’e-commerce: i tempi di spedizione. In questo contesto, l’e-commerce può essere considerato come un prolungamento del negozio fisico, e viceversa.

 

  1. Promuovi il tuo e-commerce con una strategia di marketing

Per promuovere il tuo negozio online è necessario chiedere il supporto di una squadra di marketing digital, che elabori per te una strategia adeguata. Per far conoscere il tuo e-commerce occorre una strategia integrata: una content strategy che preveda la pubblicazione di blog post, una strategia social e una strategia SEO per indicizzare al meglio il tuo sito. Considera anche di promuovere il tuo business online anche attraverso pubblicità sui social e instaurando una partnership con altre aziende. L’interazione tra e-commerce e marketing è una tendenza che sarà confermata nel prossimo periodo.

 

In un contesto in cui sempre più aziende puntano sull’e-commerce, il segreto per avere successo è puntare sulla personalizzazione e porre al centro della propria strategia la user experience. Noi di WAM siamo in grado di realizzare piattaforme e-commerce personalizzate ed efficienti. Se desideri saperne di più, leggi il nostro post Come elaborare e implementare la tua strategia di vendita online.

Scarica l'ebook con i 30 migliori consigli per generare leads

views
707
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
E-commerce

Nov 14, 2016

By Marco Cabboi

I 3 strumenti digitali per analizzare i dati del tuo e-commerce

E-commerce

Oct 27, 2016

By Marco Cabboi

I consigli per distinguersi dalla concorrenza con il tuo e-commerce

E-commerce

Oct 18, 2016

By Marco Cabboi

Come aumentare la conversion rate con un e-commerce di successo

Back to top