Servizi di consulenza di marketing integrato
Oct 31, 2016
BY SOFIA MARELLI

Come usare HubSpot per gestire i contatti della tua azienda

Home > Come usare HubSpot per gestire i contatti della tua azienda
L’inbound marketing è una metodologia cliente-centrica. L’intera strategia deve essere costruita attorno al singolo cliente, sia potenziale che effettivo, tenendo conto di necessità e interessi specifici: solo in questo modo è possibile proporre contenuti di qualità. Per facilitare la gestione dei contatti di un’azienda, HubSpot mette a disposizione uno strumento che ti permetterà di segmentare in modo efficace il tuo database di contatti.

L’inbound marketing è una metodologia rivoluzionaria per diversi motivi. Tuttavia, l’aspetto più significativo rimane quello di aver posto al centro della strategia il singolo individuo, con le sue caratteristiche, le sue necessità, i suoi interessi specifici.

È proprio per questo motivo che HubSpot, il software di marketing automation numero uno dell’inbound marketing, mette a disposizione un tool dotato di moltissime funzionalità e pensato per organizzare al meglio i contatti della propria azienda. La centralità del contatto ha portato HubSpot a creare, nel 2014, un CRM, ovvero un database comprendente contatti, aziende, contratti, task e offerte, e pensato per rendere il lavoro del sales team più facile ed efficace.

Il Contacts Tool di HubSpot è uno strumento preziosissimo per tutte le aziende, sia B2B che B2C, in quanto permette di gestire, in modo estremamente semplice ed efficace, il database dei contatti, tenendo traccia di tutte le interazioni che clienti e altre aziende hanno intrattenuto con la tua impresa. Vediamo quali sono le sue caratteristiche principali e in che modo può esserti d’aiuto per l’elaborazione e l’implementazione della tua strategia di marketing.

 

La dashboard del Contacts Tools

Accedendo alla dashboard dei contatti di HubSpot puoi:

1 - aggiungere e importare contatti

2 - gestire le liste di contatti

3 - cercare contatti nella barra del search, sia in base all’appartenenza a una lista che in base a una specifica proprietà del contatto

Nella Contacts Dashboard è possibile trovare una lista con tutti i contatti della tua azienda, comprensiva di alcune informazioni principali: nome e cognome, email, posizione occupata all’interno del lifecycle stage, nome dell’azienda e data in cui il contatto è stato creato.

 

Contacts Dashboard

(Immagine: HubSpot)

La Contacts Dashboard ti permette di avere una visione d’insieme immediata di tutti i tuoi contatti e di disporre, in un unico posto, delle informazioni più importanti relative ai tuoi clienti. Cliccando sul singolo contatto, invece, è possibile visualizzare le sue informazioni principali e le interazioni che ha avuto con la tua azienda.

Informazioni contatto

(Immagine: HubSpot)

Ora che abbiamo visto come sono strutturati i contatti, analizziamo nel dettaglio quali sono le funzionalità che HubSpot mette a disposizione per ottenere il massimo da questo tool.

 

1 - Puoi associare i tuoi contatti ai buyer persona

I buyer persona sono i pilastri di una solida strategia di inbound marketing. Soltanto le aziende che investono tempo ed energie nell’elaborazione dei buyer persona riescono a creare contenuti di qualità in grado di incontrare l’interesse dei loro clienti ideali. HubSpot ti dà la possibilità di segmentare i contatti in base ai tuoi buyer persona. In questo modo, i vantaggi per la tua strategia saranno evidenti: ad esempio, sarai sempre certo di inviare il messaggio giusto alla persona giusta. I buyer persona possono essere associati ai tuoi contatti manualmente, tramite documento importato oppure tramite workflow.

 

2 - Puoi organizzare i contatti in base alla posizione occupata all’interno del Lifecycle

La funzione Lifecycle permette di organizzare i tuoi contatti in base alla posizione occupata all’interno del ciclo di vendita. Gli stage che compongono il lifecycle sono:

  • Subscriber: sono i contatti che si sono solamente iscritti alla newsletter, e nulla di più. È importante lavorare in modo appropriato su questi contatti in modo da farli avanzare all’interno del ciclo di vendita.

  • Lead: i lead hanno mostrato più interesse nella tua offerta rispetto a quanto hanno fatto i subscriber. Può considerarsi un lead un contatto che ha compilato un form con i suoi dati personali per scaricare un ebook.

  • Marketing Qualified Lead: sono quei contatti che “si sono fatti avanti”, mostrandosi estremamente interessati alla tua offerta.

  • Sales Qualified Lead: sono quei contatti che la tua squadra di marketing ha reputato come idonei per proporre azioni di vendita più mirate.

  • Opportunity: sono i contatti che sono diventati opportunità reali di vendita, debitamente classificati all’interno del CRM.

  • Customer: sono i contatti diventati effettivi clienti paganti.

  • Evangelisti: gli evangelisti sono i tuoi clienti effettivi che hanno dato avvio a un passaparola positivo, consigliando il tuo business ad altri potenziali clienti.

“Lifecycle Stage” è una proprietà di default dei contatti di HubSpot. Pertanto, puoi aggiungere manualmente questa proprietà oppure puoi creare un apposito workflow.

Lifecycle

Lifecycle

(Immagini: HubSpot)

 

Organizzando i tuoi contatti in base al Lifecycle darai un aiuto fondamentale alla tua squadra di sales, che potrà avere subito una chiara idea di quali sono i contatti più interessanti, quelli su cui vale la pena concentrare l’attività di vendita.

 

3 - Puoi organizzare i contatti in liste

I contatti presenti nel tuo database possono essere organizzati in liste. Esistono due tipologie di liste: Static e Smart. Le Static List devono essere gestite manualmente. Sono create in automatico quando viene importata una lista su HubSpot (tramite, ad esempio, un documento Excel), oppure possono essere create selezionato, come condizione di appartenenza, alcune proprietà specifiche del contatto.

Le Smart List, invece, si aggiornano automaticamente: è sufficiente settare le condizioni di partenza (ad esempio, la compilazione di un determinato form) e la lista includerà in automatico tutti i contatti che hanno effettuato quell’azione specifica.

 

4 - Puoi organizzare i tuoi contatti in base alle Contact Properties e alle Company Properties

Le Contact Properties permettono di organizzare le informazioni del singolo contatto, mentre le Company Properties riguardano le informazioni relative a un gruppo di contatti. Puoi selezionare le proprietà che reputi più interessanti per il tuo business, ed organizzare così i tuoi contatti nel modo che ti è più congeniale. HubSpot mette a disposizione alcune proprietà di default, dandoti però la possibilità di creare proprietà personalizzate che si adattino perfettamente alla tua tipologia di business. Così facendo, potrai creare liste altamente segmentate, a cui mandare, al momento giusto, messaggi altamente personalizzati.

 

Attraverso il Contacts Tool di HubSpot potrai dare la giusta importanza a tutti i tuoi contatti, e proporre loro contenuti e offerte personalizzate che sappiano soddisfare le loro esigenze. In questo modo, potrai ottimizzare il tuo lavoro e quello della tua squadra, e aumentare le probabilità di successo della tua strategia di marketing.

WAM è un’agenzia di inbound marketing. Siamo partner HubSpot, e conosciamo tutti i segreti di questo software: per questo possiamo aiutarti a gestire i contatti della tua azienda, fornendo anche consulenza per la gestione del CRM. Contattaci per richiedere il nostro aiuto e, se desideri conoscere meglio HubSpot, leggi i nostri post Che cos’è HubSpot, il software di marketing All in One e Come utilizzare HubSpot per implementare la tua strategia di Inbound Marketing.

Scarica l'ebook con i 30 migliori consigli per generare leads

views
270
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Cliccando sul bottone accetti le nostre condizioni relative alla Privacy
No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
Servizi di consulenza di marketing integrato

Apr 03, 2018

By Jono Alderson

Il Digital Marketing è morto: Kit di sopravvivenza per quello che verrà (Parte 1)

Servizi di consulenza di marketing integrato

Mar 21, 2018

By Anna Giampaolo

ROI marketing: come misurare le campaign performance

View all
Back to top