Digital transformation
Oct 20, 2017
BY DARYN SMITH

[Riassunto Inbound 2017] Le ultime tendenze del digital marketing

Home > [Riassunto Inbound 2017] Le ultime tendenze del digital marketing
Empatia, social media, customer experience e importanza dei dati sono stati i temi principali di Inbound 2017, l’evento HubSpot di riferimento nell’Inbound Marketing.

“La chiave del successo non è provare a essere quello che la società o chiunque altro vuole che tu sia, ma è provare a essere autentico al 100%”. Sono queste le parole di Michelle Obama, la ex First Lady degli Stati Uniti, nella sua recente presentazione a Inbound 2017. È il più grande evento HubSpot dedicato al digital marketing che, dal 25 al 28 settembre, ha radunato a Boston (Massachusetts, Stati Uniti) oltre 21.000 professionisti provenienti da ogni parte del mondo.

Quattro giorni intensi dedicati al digital marketing dove sono stati presentati i principali trend del settore (CRM, SEO, content marketing…) con i migliori esperti: Rand Fishkin (fondatore e CEO di Moz), Leila Janah (fondatore e CEO di  Samasource e LXMI), Elaine Welteroth (editor-in-chief di Teen Vogue), fino ad arrivare a Brian Halligan e Dharmesh Shah (co-fondatori di HubSpot).
 

Empatia

Gli speaker dei keynote, come John Cena (attore e Superstar WWE) e Michelle Obama, hanno incentrato i loro discorsi su come essere onesti ed empatici in ogni aspetto della vita. L’importanza dell’empatia e come trasmetterla al cliente è stato uno dei temi principali di Inbound 2017.

Esistono tantissimi brand che non sono stati empatici con i loro clienti. Un chiaro esempio è il recente incidente della United Airlines, in cui un poliziotto ha letteralmente trascinato un passeggero che si era imbarcato su un volo in overbooking e che non voleva rinunciare al suo biglietto, finché non è riuscito a portarlo fuori dall’aereo. Diversi passeggeri lo hanno registrato e hanno postato il video sui social network: in pochi minuti è diventato virale, con oltre 1 milione di visualizzazioni.

Oscar Muñoz, il CEO della compagnia aerea, ha rilasciato una dichiarazione interna incolpando il passeggero. Anche la dichiarazione è stata condivisa sui social, aumentando lo sdegno tra gli utenti.

I brand che sono empatici con i loro consumatori e che garantiscono una buona customer experience riescono a trasformare i clienti in autentici evangelisti del brand attraverso un “word of mouthmarketing (marketing di passaparola). Questo tipo di marketing è 100% Inbound: non interrompe l’attenzione dell’utente ed è assolutamente affidabile - l’obiettivo finale di ogni strategia di Inbound Marketing.

 

  
                                                                     (Immagine: LinkedIn)
 

Un caso di successo di empatia nel digital marketing riguarda la campagna di fundraising della ONG messicana “La Casa de la Amistad”. Due anni fa, l’associazione ha organizzato il “Festival dei Capelli” a beneficio dei bambini malati di tumore, e alcune rock star del paese centroamericano appoggiarono la campagna invitando i cittadini a partecipare e “pagare” l’ingresso con una ciocca di capelli.

La campagna è riuscita nell’intento di connettersi con il pubblico: grazie alla grande affluenza, sono stati raccolti capelli per 107 parrucche, l’equivalente di un anno di donazioni (all’incirca 160.500 dollari, 137.000 euro).  

Il festival è stato messo su YouTube e ha ottenuto più di 128.000 condivisioni, e diversi media messicani hanno dato risonanza alla notizia, con un equivalente di circa 500.000 dollari in pubblicità (più o meno 426.000 euro). La campagna è stata premiata al Festival di Cannes Lion nella categoria Branded Content & Entertainment.

Applicando l’empatia alla sua strategia di marketing, la ONG ha conquistato una maggiore notorietà nel pubblico, riuscendo a creare evangelisti del brand.

 

Social networks

Come abbiamo visto nell’esempio precedente, nell’era dell’Inbound, i social network sono diventati i principali canali per distribuire i contenuti e per dimostrare empatia con i consumatori, come mostrato nello studio di HubSpot State of Inbound 2017.

(Immagine: HubSpot)
 

Inoltre, questi network, se usati correttamente, possono essere un potente strumento di marketing. Secondo uno studio di Brandwatch, il 60% dei consumatori raccomanderebbe un brand che ha una comunicazione efficace sui social network, ma il 33% dei consumatori ritiene che le aziende rispondano tardi e con risposte irrilevanti su questi canali.
 

Customer Experience

A Inbound 2017 si sono distinte altre presentazioni. Tra queste, quella relativa al lancio del Customer Hub, una piattaforma ideata per aiutare i brand e sviluppare esperienze incredibili per i clienti, portandole su larga scala e supervisionandole.

La customer experience (UX) è strettamente legata all’empatia. Questa tecnica consente alle aziende di connettersi con i loro clienti attraverso una relazione personalizzata e aiuta a trasformare i clienti in autentici evangelisti del brand. Secondo i dati dell’azienda di consulenza Gartner, nel 2018 più del 50% delle organizzazioni sposteranno i propri investimenti per innovare la customer experience.

Altre innovazioni sono state l’acquisizione di Motion.ai, che si connetterà al processo di vendita e fornirà un aiuto nella comunicazione con il cliente attraverso i chat bot, e l’integrazione con Terminus, che è uno straordinario strumento di marketing che aiuterà a ottimizzare il flusso di lavoro nel buyer’s journey attraverso i workflow.
 

Dati, dati e dati...

Le metriche e l’analisi dei dati sono altre due ossessioni dei marketer che si tengono al passo con i trend. Secondo il report State of the Inbound 2017, alla domanda “Quali sono le più grandi sfide di marketing nella tua azienda?”, il 63% degli intervistati ha risposto la generazione di traffico e di lead, mentre il 40% ha indicato che il ritorno sull’investimento delle attività di marketing è uno dei più grandi problemi a cui bisogna far fronte quotidianamente.
 

(Immagine: HubSpot)
 

Se vuoi rimanere aggiornato sugli ultimi trend del digital marketing e scoprire le ultime tendenze che ti aiuteranno a far crescere il tuo business, non perderti The Inbounder Global Conference 2018, l’evento di digital marketing di riferimento in Europa che si terrà a Madrid il prossimo anno, il 25 e il 26 aprile.

Come Inbound 2017, The Inbounder Global Conference 2018 ospiterà alcuni speaker di fama internazionale che parleranno delle ultime tendenze di SEO, SEM, Content Marketing, Social Media e CRO e di tutte le tecniche che ti aiuteranno nella tua strategia di digital marketing.

views
272
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Cliccando sul bottone accetti le nostre condizioni relative alla Privacy
No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
Digital transformation

May 25, 2018

By Álvaro Orts Ferrer

GDPR: dalla conformità all’attuazione

Digital transformation

Apr 13, 2018

By Laura Sánchez

Intervista a Paloma Real, Managing Director di Mastercard Spagna

View all
Back to top