Digital transformation
May 24, 2016
BY SOFIA MARELLI

The Inbounder Global Conference: ecco cosa è successo a Valencia

Home > The Inbounder Global Conference: ecco cosa è successo a Valencia
The Inbounder Global Conference, il più grande evento europeo dedicato all'Inbound marketing, si è appena concluso. Ecco cosa è successo in questi due giorni dedicati al mondo del digital e dell’Inbound marketing.

È calato il sipario su The Inbounder, il più grande evento europeo dedicato all’Inbound marketing che ha avuto luogo a Valencia il 19 e il 20 maggio, ideato e organizzato da Gianluca Fiorelli - esperto SEO a livello internazionale - insieme WAM e a Mpull.

Sono stati due giorni intensi e stimolanti, nei quali si è parlato di Inbound marketing e di digital. La finalità era quella di discutere le trasformazioni che stanno avvenendo nel digitale secondo una prospettiva globale, analizzando i cambiamenti di contenuti, SEO, analitica e tecnologia.

A giudicare dai numeri dell’evento, sembra che l’obiettivo sia stato ampiamente raggiunto: 16 ore di conferenze e dibattiti e una diffusione massiccia sui social media, con numeri da capogiro: più di 2.000 utenti attivi su Twitter, 5.463 retweet e 47.165.970 impressioni dell’hashtag ufficiale #TheInbounder, che è diventato trend topic in Spagna.

Per chi non ha potuto partecipare all’evento, o per chi desidera rivivere quei momenti, ecco quali sono stati gli highlights delle due giornate valenciane.

 

La location

The Inbounder ha avuto luogo in Spagna, a Valencia, presso la Ciudad de las Artes y las Ciencias, la Città delle Arti e delle Scienze. Meta di numerosi turisti, la Ciudad è considerata una delle attrattive principali di Valencia. La struttura, progettata dall’architetto Santiago Calatrava, si divide in quattro grandi edifici: l’Hemisferic, l’Oceanografic, il Palacio de las Artes e il Museo de las Ciencias: è proprio in quest’ultimo polo che si è tenuto The Inbounder.

Non si poteva trovare una location migliore: la a Città delle Arti e delle Scienze, caratterizzata da un’architettura futuristica che lascia senza fiato, è simbolo di modernità, innovazione e tecnologia: gli stessi argomenti che sono stati al centro dei dibattiti.

 

Lo stesso Rand Fishkin, fondatore di Moz e speaker dell’evento conclusivo della conferenza, ha dedicato alla location valenciana uno dei tweet più condivisi:

Rand Fishkin

Cosmopolitismo

The Inbounder ha visto la presenza di oltre 1000 partecipanti, provenienti da 22 Paesi. La presenza di traduttrici simultanee (spagnolo-inglese e inglese-spagnolo) ha permesso a tutti i presenti di comprendere gli interventi. Si è respirato un clima internazionale e cosmopolita, dominato dal desiderio di confrontarsi e di conoscersi.

Expertise

All’evento sono intervenuti i migliori esperti del settore digital e Inbound: ognuno ha apportato un contributo fondamentale per analizzare le trasformazioni di Internet secondo diverse prospettive, per una visione a 360 gradi.

 

Ecco l’elenco degli speaker e l’elenco dei loro interventi:

 

  • Marcus Tandler, co-founder e direttore di OnPage.org, ha discusso su come i professionisti debbano adattarsi al digital e offrire il contenuto migliore per l'utente.

  • Félix Muñoz, consulente di Marketing e Comunicazione, ha svelato i segreti su come comunicare il proprio brand nell'era del digital.

  • Fernando Macià, Direttore di Human Level, ha spiegato come elaborare la migliore strategia di conversione nei siti web, tenendo conto della motivazione del cliente, delle fonti di traffico e del comportamento dell'utente.

  • L'intervento di Valentina Falcinelli, CEO di Pennamontata, ci ha chiarito l'importanza del content design per rendere i contenuti non solo utili, ma anche belli.

  • Gemma Muñoz, analista web di El Arte de Medir, ha illustrato quali sono le tecniche che devono adottare gli analisti del futuro per capire di che cosa ha bisogno il cliente e quando ne ha bisogno.

  • Jennifer López, Senior Director of Community, ha spiegato come formare un team ad alto rendimento.

  • Will Critchlow, CEO e fondatore di Distilled, ha parlato delle opportunità del marketing digitale che derivano dall'aumento dell'uso dei dispositivi mobile. 

  • Wil Reynolds, CEO di Seer, si è concentrato sulle tecniche per costruire una strategia SERP.

  • L'intervento di Bas Van Den Beld, online marketing di State of Search, ha ribadito uno dei concetti principali dell'inbound marketing: fornire il contenuto giusto, al momento giusto, alla persona giusta.

  • Ricardo Tayar, socio fondatore di Flat 101, ha parlato del commercio elettronico in Spagna, partendo dai dati di conversione.

  • Kieran Flanagan, VP Marketing HubSpot, ci ha svelato i segreti per gestire un team di Inbound marketing.

  • Joanna Lord, VP of Marketing in Porch, ha sottolineato l'importanza di concentrarsi sui valori condivisi per creare engagement con i clienti, in modo che si identifichino con il marchio.

  • Paolo Zanzottera, fondatore di Bizonweb, ci ha raccontato la “Storia di un’app”, ovvero la sua avventura con Prenoting, un'app che permette di prenotare visite mediche.

  • Joantxo Llantada, Marketing & Innovation Coordinator, ha sottolineato come il marketing debba sviluppare una strategia dei contenuti che sappia connettersi con il pubblico attraverso le emozioni.

  • Richard Millington, fondatore di FeverBee, ha spiegato i meccanismi che il digital marketing deve sfruttare per conoscere le community e incentivare la loro partecipazione.

  • Barbara Mackey, Senior Web Analyst, ha parlato di come migliorare il processo di acquisto online.

  • Samantha Noble, marketing director di Koozai, ci ha fatto capire come catturare, attrarre e coinvolgere il target grazie al PPC Funnel Targeting.

  • Lisa Myers, fondatrice e CEO di Verve Search, ha parlato del rapporto tra content marketing e SEO.

  • Nathalie Nahai, web psychologist, ha spiegato come attrarre l'attenzione dell'utente e portarlo all'acquisto.

  • Clara Ávila, Content Manager in Save The Children, ha parlato di come l'Inbound marketing possa aiutare a sensibilizzare le persone su temi importanti, come quello della difesa dell'infanzia

  • Aleyda Solis, SEO Consultant, ha sottolineato l'importanza dello studiare la concorrenza per migliorare la propria strategia.

  • Gianluca Fiorelli, SEO Consultant, ci ha spiegato il funzionamento di Google per guadagnare un buon posizionamento.

  • Rand Fishkin: fondatore di Moz, ci ha ricordato di come sono cambiati gli algoritmi di ricerca di Google dal 2012 al 2016.

 

È possibile visionare le slide degli interventi qui.

 

Fiesta!

Fare fiesta è la vera specialità della Spagna, e all’Inbounder ne abbiamo avuta una prova. C’è stato un perfetto equilibrio tra impegno e svago: gli interventi sono stati intervallati da pause caffè, aperitivi a base di spritz (o, come dicono a Valencia, semplicemente Aperol) e, a conclusione di ogni giornata, si è potuto gustare una birra ghiacciata, in perfetto stile spagnolo. Una menzione speciale va alla festa conclusiva dell’evento, che si è svolta nella discoteca Umbracle, anch’essa inserita nella struttura della Ciudad.

Il team di WAM ha dato il meglio di sé per creare una manifestazione unica nel suo genere che ha mostrato, senza retorica, il lato più bello del mondo digital e dell’Inbound: l’entusiasmo, la voglia di conoscere e di condividere, lo scambio di idee, il pensare fuori dagli schemi.

Ti aspettiamo nel 2017!

The Inbounder team
 

New Call-to-action

views
262
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email
merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Cliccando sul bottone accetti le nostre condizioni relative alla Privacy
No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
Digital transformation

May 25, 2018

By Álvaro Orts Ferrer

GDPR: dalla conformità all’attuazione

Digital transformation

Apr 13, 2018

By Laura Sánchez

Intervista a Paloma Real, Managing Director di Mastercard Spagna

View all
Back to top