sales cloud
Marketing Automation
Nov 27, 2019
Javier Fernández Rodríguez
Contact
email email linkedin linkedin

Aggiornamenti sulla Versione Invernale 2020 di Sales Cloud

Home > Marketing Automation > Aggiornamenti sulla Versione Invernale 2020 di Sales Cloud
Salesforce ha da poco lanciato l’ultimo pacchetto di aggiornamenti 2019 e, come è ormai abitudine, ci sono un sacco di nuove funzionalità che vogliamo scoprire. Perciò, diamo il benvenuto alle più intriganti novità del magico mondo di Sales Cloud.

salesforce sales cloud su un computer

Mentre noi eravamo impegnati a impacchettare tutti gli ultimi pezzi per chiudere il 2019 alla grande, Salesforce ha annunciato l’ultima release di quest’anno. E proprio come abbiamo fatto per il lancio di Marketing Cloud a Giugno 2019, ti vogliamo accompagnare in un viaggio attraverso quelle che riteniamo le parti più elettrizzanti della versione Invernale 2020 all’interno di Sales Cloud

In qualità di Partner Salesforce, abbiamo selezionato per te alcuni degli aggiornamenti che riteniamo imperdibili per chi vuole generare nuovi business e ottimizzare il lavoro del Reparto Sales. 

Gli Aggiornamenti della Versione Invernale di Salesforce Sales Cloud che ci Hanno Fatto Saltare Sulla Sedia

Aggiornamenti a High Velocity Sales

High Velocity Sales è una funzione a-la-carte di Sales Cloud che ha lo scopo di migliorare le procedure per i rappresentanti di vendita all’interno delle organizzazioni. Il tool Sales Cadence ti permette di creare sequenze per poter ripetere cicli vincenti. Questo aggiornamento mette i Sales Manager in condizione di sviluppare queste cadenze seguendo percorsi diversi a seconda dell’esito di ogni telefonata. 

In pratica, come funziona? Se il prospect risponde alla telefonata, allora seguirai una procedura; se invece capita di dover lasciare un messaggio in segreteria, compirai un’altra serie di azioni. E questa non è certo l’unica funzione pensata a vantaggio del reparto vendite. Da oggi avranno a disposizione nuove funzionalità dinamiche per le scalette delle loro chiamate, inclusi diversi font e colori, ed elenchi puntati e numerati, for their call scripts, including different fonts, colors, and bulleted and numbered lists: in questo modo avranno un’idea ancora più chiara degli argomenti che affronteranno con i loro prospect. 

Un altro fondamentale aggiornamento di High Velocity Sales nasce dal dashboard, e poiché i dati sono un elemento chiave, potrai scegliere più preferenze per vedere le informazioni che vuoi. Adesso puoi trovare “... le personalizzazioni per il componente Sales Cadence Steps, le categorie per l'esito delle chiamate, i person account e i punteggi dell'oggetto custom”. E sono anche raggruppati per person account, lead e contact, per facilitare ulteriormente la ricerca delle preferenze. 

E per finire, l’altra funzione di High Velocity Sales che ci manda fuori di testa è la capacità di organizzare le code di terze parti con l'aiuto di campi personalizzati. Puoi accedere a questa funzione cliccando il link “Ordina per” nella sezione “Code lavori” di Sales Cadences e scegliendo poi il tuo campo personalizzato. Se vuoi creare un campo personalizzato, puoi farlo dalla finestra Impostazioni vicino all’oggetto che stai cercando per usarlo come base per il tuo campo di ricerca. Scegli il numero di campi personalizzati che ti servono et voilà: il gioco è fatto.

Se vuoi scoprire anche tutti gli altri aggiornamenti di High Velocity Sales, puoi consultare qui tutte le note di rilascio

salesforce sales cloud high velocity salesFonte

Nuove Integrazioni con Microsoft e Google

Le integrazioni con tool di terze parti sono una delle cose che preferiamo di tutta l’esperienza a 360° con la suite di Salesforce. La Versione Invernale 2020 di Salesforce Sales Cloud non fa eccezione. Parlando di Google, è stata migliorata la sincronizzazione eventi con la funzione Lightning Sync, così al reparto vendite non sono costretti a fare un controllo incrociato dei loro record alla ricerca di eventuali discrepanze capitate dopo la sincronizzazione. In Gmail, adesso il reparto vendite riceve dei promemoria che invitano a registrare i record inviati, e ha a disposizione un’incredibile gamma di opzioni per le email ancora da inviare. 

Passiamo ora a Microsoft: gli utenti di Outlook avranno subito sott’occhio le tipologie di record a cui accedono più spesso quando riportano eventi o email in Sales Cloud. Quando viene attivato Enhanced Email, e ci sono utenti multipli, i record vengono abbinati di default, rendendo questo lavoro ancora più fluido. Proprio come per gli utenti Google, Salesforce ha apportato miglioramenti nella sincronizzazione eventi anche per chi usa Microsoft. 

Tuttavia, nel 2020 ci saranno alcune circostanze che gli utenti Microsoft dovranno tenere in considerazione. Per prima cosa, nell’Ottobre 2020, alcuni utenti di Office 365 incapperanno in un ritiro da parte di Microsoft e dovranno aggiornare le loro impostazioni per poter continuare a sincronizzare con Lightning. Ma i maggiori disagi riguarderanno Outlook questo inverno, e coinvolgeranno gli utenti che utilizzano Microsoft Internet Explorer 11 e Salesforce per Outlook. Fortunatamente, per far sì che questi problemi possano essere superati nella maniera più fluida possibile, Salesforce ha tutti gli strumenti necessari se tu dovessi malauguratamente essere uno degli utenti colpiti dalle interruzioni dei servizi.

Salesforce CPQ e Billing

Salesforce CPQ, dove CPQ è un acronimo che sta per configure, price, quote (configurazione, prezzo, quotazione), è un altro strumento a-la-carte di Salesforce che ti aiuta a creare prodotti, budget e prezzi su misura per ciascuno dei tuoi clienti, semplificando il processo di pricing per il tuo reparto vendite. 

Tra le nuove funzioni in arrivo con CPQ spicca la capacità di vedere con che frequenza il tuo team di vendite segue le linee guida sui prezzi. È un’informazione che ti servirà per capire se ha aiutato il tuo team a incrementare le vendite. Ci sono anche nuove funzioni che aiutano a migliorare la precisione delle quotazioni delle sottoscrizioni rateizzate tenendo conto degli anni bisestili e di altre variabili.  

Venendo a Salesforce Billing, sono presenti nuove funzioni per il miglioramento della sicurezza delle informazioni di pagamento che i clienti potrebbero trovarsi a fornire in seguito a fenomeni di hackeraggio, un pericolo fortemente presente nella testa di chi effettua acquisti online. C’è anche la nuova funzione Hosted Card Payments, che darà ai tuoi clienti la tranquillità di salvare e inviare i dati della carta di credito dalle tue pagine Lightning e Communities. 

Sono state aggiunte anche le funzioni Edit permission per dare agli utenti sprovvisti delle credenziali di amministratore la possibilità di incrementare la sicurezza lato back-end, e quindi di favorire la sicurezza anche da quella parte del cloud. 

Se l’argomento ti sta interessando e vuoi scoprire tutte le funzionalità presenti in questa nuova versione, dai un’occhiata alle altre note di rilascio di Salesforce CPQ.

 salesforce sales cloud salesforce CPQ e billing Fonte

Pardot 

Pardot è una delle tool che usiamo di più nelle nostre iniziative di vendita, e il grandissimo numero di aggiornamenti presenti in questa versione ci ha resi decisamente euforici. Due sono collegati ai dataset per il Marketing B2B. Se prima ti occorreva un pacchetto gestito, ora questi dati sono accessibili direttamente da Salesforce. Incoraggiano anche gli utenti come te ad “aggiungere i dataset Prospect e Attività alle tue lenti e dashboard per rendere ancora più chiare le metodologie del prospect engagement.” Detto più in soldoni, avrai tre anni di dettagli di engagement associati con i campi (sia di default che personalizzati) dei prospect del tuo dataset di Pardot Prospect. Questo super dataset ti spalancherà le porte di efficacissimi insight senza più dover affrontare lunghi e noiosi report personalizzati. 

Mentre prima potevi vedere gli Einstein Behavior Scores per i prospect come voci individuali, adesso, stando alle note di rilascio della versione invernale 2020 di Salesforce, potrai vederli tutti in un’unica colonna sui tuoi report generali Pardot. In che modo questo fatto di raggrupparli faciliterà il tuo lavoro sui prospect? Sarai in grado di “identificare e analizzare i tuoi migliori lead, contact o account, tutti insieme.” A questo punto potrai condurre campagne di marketing diverse basandoti sulle liste dei tuoi prospect a più alto e più basso score, e verificarne l’impatto su entrambi i gruppi. 

Ti è capitato di domandarti quali asset delle tue campagne ti hanno più aiutato a chiudere contratti? Adesso puoi scoprirlo, con l’aiuto di Pardot. Con Einstein Behavior Scoring, puoi stabilire quali azioni di engagement generate dai tuoi asset si trasformeranno in opportunità. Devi semplicemente controllare di aver inserito Behavior Scoring nei record dei tuoi contatti o lead, e compariranno automaticamente quando c’è qualcosa di nuovo da scoprire. 

E per concludere, alcuni degli aggiornamenti di Pardot includono un’ulteriore personalizzazione delle informazioni sui tuoi prospect che puoi vedere. Se di un prospect vuoi semplicemente vedere l'Einstein Lead Score o l'Einstein Behavior Score, adesso puoi farlo, modificando sul dashboard le impostazioni delle preferenze relative al registro dei lead. Ti abbiamo incuriosito? Vuoi scoprire anche le altre nuove funzioni che Pardot ha in serbo per te? Le troverai tutte consultando le note di rilascio della versione invernale 2020 di Pardot

Salesforce PardotFonte

Vuoi conoscere altri aggiornamenti in altri Salesforce Cloud? Consulta la versione integrale delle note di rilascio or mettiti in contatto con noi

views zoom copy 17
181
< Previous post All posts Next post >
La tua casella email merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

Toc Toc. È ora di aggiornarsi.
La tua casella email merita contenuti interessanti!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli ultimi trend del mondo digital.

No grazie. La mia casella email va bene così.
Articoli correlati
Marketing Automation

Mar 19, 2020

By Pau Klein

Salesforce e WhatsApp: un’integrazione tanto attesa

Marketing Automation

Nov 08, 2019

By Natalia Bergareche

Abbiamo partecipato a uno dei più importanti eventi di marketing dell’America Latina

Marketing Automation

Oct 11, 2019

By Andreas Ruf

Implementazione di nuove tecnologie: il caso di Salesforce